Doping, fuori altri nomi dalla lista Fancy Bears

Doping, fuori altri nomi dalla lista Fancy Bears

Oltre a vari Nadal, Serena e Venus Williams, gli hacker russi hanno reso pubblici i nomi di altri due tennisti, anche loro americani. Sembra esser un vortice in cui tutti prima o poi verranno inghiottiti.

2 commenti

Sono Brian Baker e Rajeev Ram gli altri due tennisti coinvolti dal gruppo Fancy Bears, infatti gli americani sono stati accusati di aver assunto farmaci chiaramente vietati dal regolamento, ma che la WADA non ha considerato doping poiché servivano per curare problemi di salute.

BAKER – Il 31enne americano ha assunto 4mg di methylprednisolone 6 volte al giorno per sei giorni di fila dal 15 al 20 maggio 2013, dal 20 al 25 agosto sempre per sei giorni di fila partendo però da sei volte al giorno, finendo a una volta l’ultimo giorno. Il mese successivo avrebbe poi proseguito con lo stesso ciclo, in quel periodo l’americano era reduce dall’operazione al ginocchio.

RAM – Il numero 113 al mondo  ha assunto come Baker sempre del methylprednisolone una volta al giorno per un totale di sei giorni (4-9 marzo 2010),

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tennis Circus - 2 mesi fa

    Rimani aggiornato con le ultime news del tennis! Unisciti al canale Telegram di Tennis Circus per non perdere più nulla dello sport con la racchetta, è gratis! telegram.me/tenniscircus

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Silvia Motroni - 2 mesi fa

    francamente da quanto si legge sembra siano assunzioni di farmaci per singole cure. Però non mi intendo di doping, quindi non giudico. Ad occhi mi sembrano diverse dal farmaco preso dalla Sharapova per periodi molo lunghi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy