Federer, Djokovic e Nadal: un re per ogni superficie

Federer, Djokovic e Nadal: un re per ogni superficie

E’ stato condotto un interessante studio da parte della “FedEx Atp Performance Zone”, il centro di ricerca statistica che opera all’interno del circuito professionistico. L’indagine, diretta nello specifico da Graham Edgar, ha esaminato i risultati complessivi dei tre fuoriclasse, giungendo alla conclusione che ognuno ha avuto (e continua tuttora a possedere) un potere pressoché assoluto sulla superficie da gioco privilegiata.

L’analisi – Potrebbe sembrare pleonastico coinvolgere in una comparazione statistica i risultati dei tre campioni, considerato che in questi anni si è approfondito quasi ogni aspetto delle loro carriere e del loro modo di giocare. Tuttavia, questa ricerca si è rivelata di particolare interesse, poiché si è concentrata sulle loro prestazioni specifiche, espresse nei terreni di gioco dove, fin dal principio, hanno dimostrato la maggiore familiarità. Rafael Nadal, com’è noto, è il dominatore delle competizioni sulla terra rossa. Dal 2005 ha una percentuale di vittoria del 91.69% ed ha conquistato 51 trofei su 87 tornei disputati. Su questo terreno i suoi avversari hanno percentuali piuttosto lontane: il serbo si trova all’ 80.18% (13 titoli), mentre lo svizzero al 75.89% (11 titoli).

Statistiche sulla terra battuta
Statistiche sulla terra battuta

Djokovic, può considerarsi il migliore interprete dell’ hardcourt. Il tennista di Belgrado si è aggiudicato 22 dei 30 tornei Masters 1000 disputati. A questi risultati si devono aggiungere gli otto Slam conquistati sul cemento, di cui 6 Australian Open e 2 US Open (dal 2008 al 2016). La percentuale di vittoria in partita è risultata dell’ 84.02%. Roger Federer ha fatto rilevare dei dati molto vicini a quelli del serbo. Tanto che allo svizzero spetta il record di partite consecutive vinte sul cemento: 56 gare, dal 17 febbraio 2005 al 5 marzo 2006. Ed il numero maggiore di tornei vinti: 63 contro i 51 di Djokovic.

Statistiche su cemento
Statistiche su cemento

Sull’erba il giocatore più competitivo è Roger Federer, cui spetta il record di vittorie consecutive (65, dal 10 giugno 2003 all’8 luglio del 2008) ed il numero maggiore di titoli vinti: 15, con una percentuale complessiva di vittoria dell’86.6%. Gli altri due sono decisamente distaccati in questo contesto. Djokovic ha una buona percentuale di vittoria, 81.18% ma 3 sole competizioni fatte proprie. Mentre Nadal ha un tasso di vittoria meno alto, 77.33%, ma 4 tornei vinti.

Statistiche sull'erba
Statistiche sull’erba

Chi è il migliore in assoluto? – Questi dati numerici c’inducono ad affermare che i tre fuoriclasse appartengano ad un livello superiore rispetto a tutti gli altri. A parte Murray, non è ancora possibile intravedere all’orizzonte un giocatore che possa avvicinarsi ai loro risultati. Ciascuno dei tre campioni ha trascorso un periodo della carriera in cui si è dimostrato più forte dei propri rivali. Ma nel complesso, tutti e tre, alternandosi alla testa del ranking, hanno fatto terra bruciata intorno a loro. Ciò nonostante, in relazione a questa ricerca, sorge spontaneo chiedersi chi sia stato il migliore in assoluto, a prescindere dalla qualità tecnica espressa nel proprio gioco. Ebbene, se ci si riferisce al numero di titoli vinti, Federer si può considerare il migliore: ben 91, contro i 71 di Rafa e i 67 di Nole. Sotto il profilo della probabilità più alta che si vinca una competizione, invece, Djokovic ha una percentuale migliore rispetto a tutti: 31.8%. Nadal si attesta al 29.5% e Federer al 28.5%.

Dati complessivi
Dati complessivi
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy