Federer spera di ritrovare la forma del 2014

Federer spera di ritrovare la forma del 2014

L’asso svizzero immagina le sue possibilità di vincere per la settima volta Dubai e sfida Youzhny lunedì sera

di Jonathan Zucchetti

TENNIS – L’ex numero uno del mondo Roger Federer spera di ritrovare la forma degli ultimi sei mesi del 2014 per tentare seriamente di difendere il titolo al “Dubai Duty Free Open” di questa settimana. Esattamente un mese fa, Federer perdeva dall’italiano Andreas Seppi nel terzo turno degli Australian Open, nonostante la sua forte partenza con la vittoria del titolo a Brisbane la prima settimana di gennaio. Lunedì sera, l’asso svizzero giocherà con il russo Mikhail Youzhny nel primo turno sul campo centrale.

“Sarà un buon modo per ricominciare però so che sarà dura perchè ho preso una lunga pausa. Una delle più lunghe che io mi sia mai preso da anni ma era necessaria perchè sentivo che stavo giocando un sacco di tennis negli ultimi sei-otto mesi. Non sono riuscito a prendermi la pausa che avrei voluto alla fine della stagione a causa della Coppa Davis, e voglio essere sicuro di mantenere il ritmo. Continuo a giocare o ad allenarmi, e credo che sia la cosa giusta da fare. Ma poi mi è servita la pausa che avevo programmato e ora l’ho avuta, quindi ora il ritorno sarà un po’ complicato” ha detto Federer ai giornalisti nella consueta intervista di domenica. “Ma ho pensato lo stesso quando mi sono preso due settimane di vacanza dopo lo US Open dello scorso anno, dopo la semifinale di Coppa Davis, e sono tornato e ho vinto Shanghai. C’è un po’ più di insicurezza forse nell’andare a giocare un torneo dopo una lunga pausa ma allo stesso tempo torni più fresco e forse ci vorranno uno o due incontri per ritrovare veramente la forma. Questo è il momento nel quale ti serve un tabellone impegnativo. Ti serve solo lottare per vincere i tuoi primi incontri e sperare di poi giocare meglio” ha aggiunto.

Roger-Federer

La sconfitta con Seppi gli ha dato altri nove giorni, tempo che ha passato con la famiglia, in cui si è solo allenato o ha semplicemente preso una pausa. Federer ha vinto il suo sesto titolo a Dubai l’anno scorso con una vittoria su Tomas Berdych. “Qui a Dubai, storicamente, è sempre stato difficile giocare molto bene perché le condizioni dei campi sono molto veloci. Molto spesso ho vinto il torneo qua e non pensavo di star giocando in maniera incredibile. E’ solo questione di gestire condizioni e avversari difficili. I margini sono molto piccoli e quindi tu devi essere pronto e fresco nella tua mente secondo me” ha detto.

Federer si è mostrato contento del fatto che Serena Williams abbia deciso di giocare il torneo del prossimo mese ad Indian Wells, dopo averlo saltato per circa un decennio e mezzo a causa di insulti razziali a lei indirizzati. “Mi aspettavo che accadesse molto prima ad essere sinceri, soprattutto dopo l’arrivo di Larry Ellison. Qualche volta ho pensato che loro ne avessero parlato e avessero lavorato a riguardo in qualche modo oppure andare avanti e dire ‘quello è successo prima, andiamo avanti’. Capisco che sia stata una grande sfida per lei però è bello che lei stia andando avanti”, ha detto l’ex numero uno del mondo.

Western & Southern Open - Day 9
“E’ un bel torneo e lei avrebbe dovuto giocarlo negli ultimi 14 anni e lei l’avrebbe vinto almeno cinque o dieci anni. Forse le costò molte settimane al numero uno del mondo. E se ci pensi, se avesse aggiunto quei 500 ai 1000 punti totali, è stato un grande sacrificio per lei. E credo che sia bello vederla di nuovo ad Indian Wells, devo dirlo” ha concluso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy