Federer:”Saltando i tornei su terra ho fatto la cosa migliore in vista di Wimbledon”

Federer:”Saltando i tornei su terra ho fatto la cosa migliore in vista di Wimbledon”

Quest’anno King Roger difenderà la semifinale dell’anno scorso ma ci sono tutti i presupposti per la sua ottava gioia a Wimbledon.

4 commenti

Chiudi gli occhi e pensa al torneo di Wimbledon. Vedrai l’immagine di Roger che gioca un dritto inside-out con una scioltezza incredibile. I prati verdi dell’ English Club ormai sono suoi, sia perchè lo Slam londinese l’ha vinto ben sette volte, sia perchè è capace di trovare un’armonia con quei campi che lo rende stra amato dagli esteti del tennis.

La stagione 2017 è partita molto bene: già 4 titoli e la scelta lungimirante di saltare i tornei su terra, basti pensare che Roger in tanti anni di onorata carriera ha vinto solamente una volta al Roland Garros. Ed ha avuto ragione lui, perchè dopo il passo falso contro Haase a Stoccarda immediatamente metabolizzato, ha vinto ad Halle ed è sembrato molto più fresco dal punto di vista fisico rispetto ai suoi rivali che hanno giocato i logoranti (per così dire) tornei sul clay.

federer

Ecco le parole dell’elvetico in conferenza stampa pre Wimbledon:“Saltando la stagione sulla terra mi sono dato la miglior possibilità per l’erba, quindi non ho rimpianti.  Ero pronto a giocare Parigi ma non per tornare a Madrid o Roma. Due settimane prima del Roland Garros mi sono allenato sulla terra ma nonostante fossi felice, non credevo che giocando a Parigi, mi sarei poi dato la miglior chance per Wimbledon. 

Ripeto, non ho rimpianti anche se mi è dispiaciuto non giocare perché è la prima volta che ho saltato uno Slam sentendomi al 100%Ma per me era la cosa migliore in vista del resto della stagione anche per i tornei sul cemento“.

Il campione svizzero parla anche dei suoi possibili avversari: “Il tabellone è davvero aperto. Nadal ha iniziato molto bene e ha la spinta di Parigi, Murray è il campione in carica e quindi credo tornerà a giocare molto bene, così come Djokovic. Poi ci sono giocatori come Berdych, Raonic, Nishikori, Thiem, Wawrinka, Zverev e Kyrgios, che possono fare grandi cose, perché no arrivare anche in fondo”.

 

Di certo Federer non scherzerà quest’anno:Voglio prendere in mano le redini dello scambio ed essere aggressivo. Devo essere rapido coi piedi e anche a livello mentale. Devo solo riposare per poter essere fresco e giocare bene”

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone Valesi - 5 mesi fa

    Magaaaari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cristian Quarantelli - 5 mesi fa

    Simone Valesi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Edoardo Massara - 5 mesi fa

    I quarti dell’anno scorso !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sabatini Gianni Lara - 5 mesi fa

    Scelta giusta condivido

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy