Fognini e l’Australian Open: cosa aspettarci?

Fognini e l’Australian Open: cosa aspettarci?

Manca poco anzi pochissimo all’inizio dell’Australian Open 2018 ed il numero 1 italiano Fabio Fognini sembra essere in una buona forma per il Grande Slam. Il tennista ligure ha partecipato questa settimana al torneo ATP 250 di Sydney, dov’è riuscito a spingersi fino alle semifinali, per poi essere sconfitto dal russo Daniil Medvedev.

di Marco Bevilacqua

Il primo Slam dell’anno è alle porte. L’Australian Open, giunto alla sua 106esima edizione, rappresenta come sempre un importante banco di prova per oltre duecento tennisti e tenniste provenienti da tutto il mondo, in vista della lunga stagione tennistica che li attende. Buona parte delle speranze italiane a Melbourne sono riposte in Fabio Fognini, il tennista azzurro con la classifica più alta nel ranking ATP (si presenta all’evento come testa di serie numero 25).

La sua ultima apparizione Slam non è stata certamente memorabile. Agli US Open 2017 il trentenne ligure era uscito al primo turno per mano del giovane Stefano Travaglia, ma quello che più aveva fatto scalpore oltre alla sua sconfitta era stato il suo comportamento, che durante il match si era lasciato andare a dei gravi insulti sessisti nei confronti dell’arbitro Louise Engzell. Successivamente l’italiano ha ricevuto una multa di 24.000 $, venendo anche espulso dal torneo di doppio, nel quale partecipava in coppia con Simone Bolelli. In un’intervista pubblicata a seguito dell’accaduto, Fabio si è scusato pubblicamente per quanto successo a New York.

fognini-gstaad-2017-saturday

In terra australiana Fognini non è mai riuscito ad andare oltre il quarto turno, raggiunto nel 2014, quando venne sconfitto in tre rapidi set dall’allora detentore del titolo, Novak Djokovic. Nelle altre sue apparizioni nel primo Major dell’anno l’azzurro non si è mai qualificato per il terzo turno. Nella scorsa edizione, infatti, Fognini dovette salutare il torneo dopo aver perso la sua partita di secondo turno contro Benoit Paire. Su 10 Australian Open giocati, il giocatore italiano ha superato il primo turno solamente tre volte. Oltre alle due citate sopra, bisogna risalire fino al 2009 per trovare una vittoria di Fabio a Melbourne. In quell’anno Fognini salutò il torneo dopo essersi imbattuto nello spagnolo Nicolas Almagro.

C’è da dire però che in Australia il tennista di Arma di Taggia ha ottenuto quello che probabilmente è il suo primo grande traguardo tennistico, ovvero il titolo vinto in doppio assieme a Simone Bolelli nel 2015. Quest’anno Fognini dovrà provare a cambiare le sue statistiche per quanto riguarda il torneo in singolo e il tabellone, almeno fino al terzo turno, sembra possa essergli di aiuto. Nel suo primo match il ligure dovrà vedersela con l’argentino Horacio Zeballos, numero 66 del ranking ATP e avversario sulla carta non particolarmente ostico. In un ipotetico secondo turno, Fognini potrebbe affrontare uno tra Florian Mayer ed Evgeny Donskoy, dove quest’ultimo viene dato come favorito dalle quote. Arrivati al terzo turno la strada comincia a farsi complicata. Infatti, Fabio ha sul suo cammino la testa di serie numero 7 del torneo, il giovane belga David Goffin. Una partita alquanto difficile ma non impossibile per un giocatore come Fognini, non estraneo ad imprese di questo genere. Quale sarà il percorso del numero 1 italiano a Melbourne?

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Uscirà al secondo turno spaccando 2 racchette e mandando a fanculo il giudice di sedia..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Enio Sol - 6 mesi fa

    Niente di buono, spesso si batte da solo.E’ un problema di testa e lui è una testa “calda” purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rick Gaspari - 6 mesi fa

    Tanta ignoranza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuseppe Pulici - 6 mesi fa

    Niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Felix Fox - 6 mesi fa

    Con la testa che si ritrova ha fatto è farà poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Franca Corradini - 6 mesi fa

    Diventa adulto se vuoi andare avanti, altrimenti fai dell’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Davide Rosati - 6 mesi fa

    Quarti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Santo Aiello - 6 mesi fa

    Niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Angela Serusi - 6 mesi fa

    Imprevedibile Fognini, per me resta comunque il miglior tennista italiano.. Uno spasso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fabio Brutti - 6 mesi fa

    Ma ancora volete parlare di Fognini? Le sue partite le vedo ormai solo in differita dopo aver saputo il risultato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Rossano Remigio - 6 mesi fa

    Esce subito ..,,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Andrea Mennilli - 6 mesi fa

    I progressi sul campo veloce si sono fatti vedere, al contrario sul piano del carattere siamo fermi al solito nervoso e permaloso, Flavia pensaci tu, fallo sfogare. Forza Fabio Fognini in bocca al lupo per Australian open.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Michele Sciuto - 6 mesi fa

    Perde al primo turno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Una bella vittoria seguita da sconfitta con sconosciuti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Ketty Lomuscio - 6 mesi fa

    sicuramente niente di nuovo… grandi colpi e poca testa purtroppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Eugenia Manescalchi - 6 mesi fa

    Cosa aspettarci? Niente.. tranne che RF vinca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Anca Surugiu - 6 mesi fa

    Torneo di Sydney !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Bestemmie ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Michele Tesoro - 6 mesi fa

    Obiettivo: arrivare al terzo turno con Goffen e poi giocarsela

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Steve Togni - 6 mesi fa

    Fabio è una lotteria !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy