Grigor Dimitrov è arrivato al livello dei Big Four?

Grigor Dimitrov è arrivato al livello dei Big Four?

La stagione 2017 sembra aver avvalorato questa ipotesi.

di Franco Campagna

SECONDA GIOVENTU’ – Il bulgaro, insieme a Alexander Zverev, era certamente il giocatore che si avvicinava ai livelli di Roger Federer e Rafael Nadal. È il giocatore che può interrompere il dominio dei Big Four, cioè Federer, Nadal, Djokovic e Murray. Dopo tre anni di luci (poche) ed ombre in cui la sua forma fisica ha oscillato, Dimitrov è tornato con un nuovo atteggiamento nel 2017. Più volte era stato accostato ai campioni sopra citati per caratteristiche tecniche, abilità e talento ma gli è mancato sempre qualche cosa. Complice una nuova e più intensa preparazione fisica, un nuovo allenatore (Dani Vallverdu) e forse anche le defezioni di alcuni tennisti che avevano dominato le scene negli anni prima, Dimitrov ha saputo finalmente cogliere l’occasione.

ALTI E BASSI – L’attitudine giusta e la voglia di concentrarsi sul tennis, lontano dal gossip. E’ apparso più solido, determinato e soprattutto consapevole delle sue qualità. Non a caso iniziò la stagione 2017 nel migliore dei modi, vincendo il titolo a Brisbane e raggiungendo le semifinali all’Australian Open, perdendo con onore una delle partite più belle dell’anno contro Rafa Nadal. La vittoria a Sofia fu un’ulteriore conferma del suo eccellente momento e della sua crescita. Dopo una flessione che ha portato ad una mediocre stagione su terra battuta e sull’erba, ha vinto il suo primo Masters 1000 a Cincinnati ad agosto, e in seguito ha raggiunto la finale a Stoccolma. Infine, ha incoronato una stagione indimenticabile, la migliore della sua carriera, vincendo le Finals ATP a Londra, in una straordinaria ed emozionante finale contro David Goffin.

IN CERCA DI CONFERME – Quello che ha convinto di più della stagione tennistica del bulgaro, è stata la sua fiducia in se stesso e il desiderio di scrollarsi di dosso l’ etichetta della Baby Fed. Aveva anche la consapevolezza di avere le armi giuste ed essere in grado di sfidare qualsiasi rivale. Insomma il baby prodigio sembra essere divenuto il grande campione che tutti si auspicavano. Tutte le critiche degli anni passati sono state spazzate via, e ora la scena del tennis internazionale sembra avere un nuovo vero, grande protagonista. Adesso che la stagione 2018 è alle porte questo ci regala un po’ di curiosità in più ed un nuovo favorito per la vittoria dei grandi tornei.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Damiano ROlland - 10 mesi fa

    Dimitrov può fare davvero molto bene. Analizziamo la situazione:
    Djokovic e Murray rientrano da infortuni abbastanza pesanti.
    Nadal ha l’incognita ginocchio che lo fa rendere meno nelle superfici dove Dimitrov è più a suo agio.
    Federer inizia ad avere un età dove darà priorità agli Slam ed alcuni 1000.

    Infine il big five Wawrinka rientra da un infortunio pesantissimo.

    Per me Dimitrov può riuscire a raggranellare altri tornei importanti e mi auguro guadagni ancor più in continuità.
    PS: certo, si dovrà scontrare con una next gen che scalpita moltissimo. Non vedo l’ora che inizi la nuova stagione :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesca Sarzetto - 10 mesi fa

      Delpo lo prende a pesci in faccia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eugenia Manescalchi - 10 mesi fa

    No

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Ceccarini - 10 mesi fa

    Le palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Minelli Marco - 10 mesi fa

    No gli manca qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Andrea Centoni - 10 mesi fa

    No!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Lunardi - 10 mesi fa

    Ancora che parlano di big fuor

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy