Hopman Cup: Serena batte Boulter ma non basta, vince la Gran Bretagna. La Grecia supera la Svizzera

Hopman Cup: Serena batte Boulter ma non basta, vince la Gran Bretagna. La Grecia supera la Svizzera

Serena Williams si conferma imbattuta in singolare, ma la sua vittoria non basta: la Gran Bretagna vince il singolare maschile e il doppio misto. Federer batte Tsitsipas ma la Svizzera, comunque già in finale, perde dalla Grecia.

di Andrea Lombardo

Ennesima delusione in questa edizione della Hopman Cup per gli USA, che escono dal torneo con tre sconfitte e zero vittorie. Non è bastata la presenza di una campionessa del calibro di Serena Williams per portare a casa un buon risultato: l’americana ha portato a casa tutti i suoi match di singolare, perdendo un solo set contro Belinda Bencic, ma il punto debole della coppia è stato il giovane Francis Tiafoe, che ha perso tutti i match disputati.

Nella notte italiana, i primi a scendere in campo sono stati Cameron Norrie e Francis Tiafoe. Il primo parziale è stato il più equilibrato: un solo break per parte ha condotto i due giocatori verso il tie-break, vinto dal britannico per 7 punti a 5. Il match è sostanzialmente terminato lì, dato che nel secondo parziale Tiafoe non è riuscito a racimolare nemmeno un game, pur avendo avuto svariate palle per l’1-0. In appena 70 minuti la Gran Bretagna si porta avanti 1-0.

Ci pensa Serena Williams a ristabilire l’equilibrio con una vittoria convincente su Katie Boulter. Inscalfibile al servizio e decisa anche in risposta,

l’americana ha portato a casa il primo set in soli 25 minuti con un netto 6-1. Più equilibrato invece il secondo set, complice anche una Williams leggermente meno performante alla battuta.
Boulter apre il parziale con un game tenuto a zero e si porta immediatamente avanti 2*-0, strappando la battuta all’americana. Tuttavia, il vantaggio non dura a lungo. Serena non si lascia beffare e riporta immediatamente il match in equilibrio e rimane in scia di Boulter.
Dopo poco più di un’ora si vola al tie-break del set, dominato dalla Williams. In questo modo il Team USA pareggia i conti con la Gran Bretagna, ma a decidere l’esito dell’incontro sarà il doppio misto.

Il misto segue regole atipiche e completamente diverse dal circuito tradizionale, come i set da 4 games e il tie-break da 5 punti. Con questo formato, ogni distrazione o calo di rendimento può essere decisivo.
Dopo appena 22 minuti, il primo set si decide al tie-break, vinto 5 punti a 2 dagli americani.

Il secondo set è praticamente una copia del primo, ma a parti invertite. Questa volta sono gli americani che si aggiudicano il parziale per 5-4 al tiebreak. Il match si conclude quindi al terzo e ultimo set, dominato dagli inglesi per 4-1. L’esito finale della sfida tra Stati Uniti e Gran Bretagna non cambia le sorti del girone, già vinto dalla squadra Svizzera.

serena-williams-venus-williams

L’altro match disputatosi oggi è stato quello tra la Svizzera, già qualificata per la finale, e la Grecia. I primi a scendere in campo sono stati Roger Federer e Stefanos Tsitsipas, che hanno dato vita ad un match molto avvincente. Il primo parziale è stato assolutamente equilibrato, senza alcuna palla break. La giusta conclusione è stata il tie-break, vinto dal giocatore di maggior esperienza. Situazione simile anche nel secondo set, in cui lo svizzero ha avuto per la prima volta delle palle break che non è riuscito a sfruttare. Anche in questo caso, il set si conclude al tie-break, che premia nuovamente l’elvetico.
In vantaggio 1-0, per la Svizzera scende in campo Belinda Bencic contro la greca Maria Sakkari. Sin dall’inizio la greca è apparsa in controllo degli scambi, trovando il giusto timing e sfruttando al meglio il servizio. Sakkari ottiene il break e vola velocemente sul 5-2*. Qualche brivido nell’ultimo game del set, in cui ha annullato una palla per il controbreak di Bencic e si è aggiudicata il primo parziale con un convincente 6-3. Per la greca qualche problema in più nel secondo set, in cui ha quasi subito strappato la battuta all’avversaria per poi cederlo immediatamente. Nel complesso, però, sono stati solo due i game di difficoltà per Sakkari, che con una grande performance riporta la Grecia in parità.
Anche tra Grecia e Svizzera sarà il doppio misto a decidere tutto.
La partita è stata nel complesso equilibrata. Il primo set ha premiato i giovani greci, che hanno vinto al tie-break. Non si fa attendere la reazione degli elvetici, che in 20 minuti portano a casa il secondo con il punteggio di 4-2. Il terzo set, seppur breve, è stato molto emozionante. Sul 3-2*, gli svizzeri hanno annullato un match point, conducendo l’incontro ad un altro tie-break. La Grecia va subito sotto 0-2, ma con un parziale di 5 punti a 1 completa la minirimonta e vince la sfida contro la Svizzera.

RISULTATI FINALI: 
C. Norrie df. F. Tiafoe 7-6(4) 6-0
S. Williams df. K. Boulter 6-1 7-6(2)
Norrie/Boulter df. Tiafoe/Williams 3-4(2) 4-3(4) 4-1

R. Federer df. S. Tsitsipas 7-6(5) 7-6(4)
M. Sakkari df. B. Bencic 6-3 6-4
Sakkari/Tsitsipas df. Bencic/Federer 4-3(4) 2-4 4-3(2)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy