Paolo Lorenzi unico superstite a Buenos Aires

Paolo Lorenzi unico superstite a Buenos Aires

Paolo Lorenzi avanza a Buenos Aires, sconfitto per Fognini e Cecchinato.

2 commenti

Per fortuna che c’ è Paolo Lorenzi, unico tennista italiano a superare il primo turno dei tornei della settimana. Il tennista toscano si impone in tre set sullo spagnolo Andujar, e accede al secondo turno, dove si dovrà confrontare con Schwartzman, tennista locale, abile a sorprendere Alexandr Dolgopolov.

Dopo Andreas Seppi, che nel primo pomeriggio era stato sconfitto al primo turno del torneo di Rotterdam, anche Fabio Fognini saluta il torneo di Buenos Aires, sconfitto in tre set, per mano del padrone di casa, Federico Delbonis.

fognini ao2016

Incontro che ha vissuto di alti e bassi, fin dall’ inizio, quando il ligure si porta subito sul 3-1, prima di subire una serie di quattro game consecutivi, da parte dell’ argentino; sul 3-5 Fognini è però bravo a recuperare e ad imporsi poi al tiebreak.

Nel secondo set, l’ incontro sembra destinato a un rapido epilogo, con Fabio che ottiene subito il break, e riesce a difenderlo fino al 4-3, quando come nella prima frazione, Delbonis piazza un altro allungo, che gli vale il 6-4.

Si arriva così al terzo e decisivo parziale, con l’ argentino che mantiene con facilità la battuta, e il tennista ligure che viene costretto spesso ai vantaggi, dando l’ impressione di poter capitolare da un momento all’ altro sotto i colpi di Delbonis. Impressione che puntualmente si concretizza, servizio perso, e nuovo 6-4 in favore del tennista di casa.

Completa il quadro degli sconfitti, Marco Cecchinato, che dopo aver superato le qualificazioni, incassa una secca sconfitta per mano di Juan Monaco, al termine di un match mai in discussione.

 

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gianfranco Alberti - 2 anni fa

    Siamo messi malino!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ludwig Ruberto - 2 anni fa

    Che novità!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy