Il rientro di Del Potro è sempre più vicino

Il rientro di Del Potro è sempre più vicino

A parlare è il suo kinesiologo, Matias Apodaka: “Il polso di Del Potro sta molto meglio. Ha un’ottima mobilità e una buona forza. Non bisogna forzare i tempi ma Delpo saprà farcela anche stavolta”.

Fabrizio Messina

Il kinesiologo di Juan Martin Del Potro, Matias Apodaka, ha recentemente parlato dei miglioramenti del polso sinistro del tennista argentino e si dice ottimista che l’ex numero quattro del mondo possa definitivamente guarire dall’infortunio al polso, entro breve tempo.

Del Potro continua a combattere per tornare quanto prima a tornare su un campo da tennis, dopo quasi due anni di assenza. Dopo diverse operazioni al polso sinistro sembra che stia, finalmente, uscendo dal tunnel. Apodaka lo sta seguendo giorno per giorno e ha parlato dei progressi di Del Potro alla rivista Tenis Zone. “Il polso di Del Potro sta molto meglio. Ha un’ottima mobilità ed una buona forza. Ovviamente Delpo prova ancora dolore. Ma questo è normale in questa fase”.

Il tennista di Tandil si sta allenando parecchio e sta provando a giocare con il rovescio a due mani, anche se non riesce ancora a sviluppare tutta la potenza desiderata. Richard Berger il chirurgo che ha operato Juan Martin Del Potro ha creato un percorso riabilitativo che il tennista argentino deve scrupolosamente seguire per auspicare un perfetto recupero: Matias gioco un ruolo importantissimo in questa fase. “Delpo deve fare molta attenzione a non forzare i tempi, come invece accaduto in passato, se vuole evitare ulteriori ricadute. Bisogna lavorare giorno dopo giorno senza porsi obiettivi“.

Alcuni mesi fa si parlava di un rientro del campione degli Us Open 2009 ai prossimi Australian Open ma, non sarà così. “Sono convinto che Delpo supererà questo infortunio, come del resto è già accaduto per il polso destro. Ma i tempi vanno rispettati. Juan è un lottatore e saprà farcela anche questa volta“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy