Il torneo di Miami dice addio a Key Biscayne

Il torneo di Miami dice addio a Key Biscayne

Dopo 30 anni di collaborazione con il Tennis Center di Crandon Park il Miami Open cambia casa; dal 2019, infatti, sarà ospitato nello stadio dei Dolphins, squadra di football di Miami.

Il torneo di Miami, una delle tappe più importanti del circuito professionistico e da molti considerato il quinto slam per eccellenza, cambia location; l’edizione 2018 sarà l’ultima a disputarsi nel meraviglioso scenario di Crandon Park, interrompendo così una partnership che durava ormai da ben 30 anni.

Nel 1987, infatti, il Miami Open, dopo esser stato ospitato a Delray Beach nel 1985 e a Boca Raton nel 1986, si era stabilmente trasferito a Key Biscayne, tuttavia l’impossibilità di ammodernare ed espandere un complesso affascinante, ma ormai non più al passo con i tempi, ha convinto gli organizzatori del torneo a cercare nuove soluzioni. Una proposta molto interessante, che IMG (organizzatori del Miami Open) ha accolto con entusiasmo, è arrivata da Stephen Ross, proprietario dell’Hard Rock Stadium, casa della squadra di football di Miami, i Dolphins. Il miliardario e filantropo statunitense ha in mente di costruire una struttura da 53 milioni di dollari per ospitare il torneo, partendo con un sussidio di un milione all’anno. Per il momento, infatti, sarà allestito un centrale temporaneo all’interno dello stadio, mentre all’esterno saranno costruiti i vari campi di allenamento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy