Alexander Zverev, il giovane talento ad un passo dalla gloria

Alexander Zverev, il giovane talento ad un passo dalla gloria

Alexander Zverev spreca la sua prima grande occasione, fallendo banalmente un match point contro Rafa Nadal. Ma molte altre chance , di certo, arriveranno.

3 commenti

“Probabilmente ho sbagliato il colpo più facile  dell’ intera partita”.

Queste le parole di Alexander Zverev in conferenza stampa , subito dopo la sconfitta subìta da Rafa  col punteggio di 6-7 (8) 6-0 7-5.

Un match che comunque  ha detto   tanto sugli enormi progressi fatti dal piccolo di casa Zverev. Il diciannovenne tedesco , fratello di Micha, respira  tennis da sempre.  Un metro  e novantotto centimetri  di fisico ancora un po’  leggero, ma sufficienti per  un servizio letale, un rovescio naturale ed un dritto  che devasta. Giocatore completo e solido, Sacha.

Due anni sono ormai trascorsi dall’exploit di Amburgo  2014, dove si arrese solo in semifinale a David Ferrer; due anni in cui Alexander ha dimostrato costanti segnali di crescita.

zverev 2

Ieri, ad Indian Wells, la prima grande opportunità di cogliere  “la vittoria “ che  può mutare il volto di una carriera. Opportunità sprecata contro un Nadal non irresistibile. Il talento tedesco sbaglia la più semplice delle volee di dritto sul 5-4, nel terzo e decisivo parziale.

Rafa  coglie al volo il  buco nero in cui si può precipitare dopo un così fatale errore,  e fa suo il match. L’inesperienza è, per ora, l’ inevitabile compagna di viaggio per Sacha.

“ Fa male adesso , ma continuerò a lavorare duro . Questo non cambia nulla”

Si, fa male perdere così, ma il futuro sembra appartenere a questo ragazzo che nella  press-room  aveva dipinta sul volto la più cocente delle delusioni  ma che, ne siamo certi, è destinato a scrivere grandi pagine di tennis.

 

 

 

 

 

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massimo Miranda - 2 anni fa

    Comunque e’ giovanissimo. vediamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Massimo Miranda - 2 anni fa

    A me non piace proprio. Mille volte meglio Goffin,Thiem, ma anche Sock.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Emanuela Anelli - 2 anni fa

    Questo ha della stoffa.. Ne vedremo delle belle

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy