J. M. Del Potro: “Ho troppo rispetto per i miei fan, non potevo ritirarmi”

J. M. Del Potro: “Ho troppo rispetto per i miei fan, non potevo ritirarmi”

Il campione argentino spiega come si è sentito subito dopo la sconfitta subita da Mackenzie McDonald ed elenca quali sono state le sensazioni avvertite, nel primo torneo disputato, dopo uno stop di quattro mesi. Del Potro aveva pensato di ritirarsi a match in corso, ma la lealtà verso i suoi sostenitori lo ha incoraggiato a chiudere ugualmente la gara.

di Giuliana Cau

Anche se per tutta la giornata di ieri si è sparsa la voce di un possibile ritiro di Juan Martin Del Potro, presso l’ATP 250 di Delray Beach in Florida, ciascuno di noi sapeva che l’argentino avrebbe cercato di onorare l’impegno preso col pubblico, seppur non coadiuvato da una forma fisica del tutto a posto. Incontrare Mackenzie McDonald ai quarti di finale non è stata la situazione ideale per la Torre di Tandil, costretto ad arrendersi dopo una partita molto serrata chiusasi al terzo set. Giusto un paio di occasioni mancate hanno impedito a Del Potro l’accesso alla semifinale, specialmente nel tie-break del terzo parziale perso di un soffio. Questa sconfitta non giova a Palito nemmeno sotto l’ottica di un riposo più lungo prima della difesa del titolo ad Acapulco, in quanto nella conferenza stampa post match il sudamericano ha precisato che non parteciperà al torneo messicano. Una precauzione necessaria per preservare il proprio ginocchio da ulteriori complicazioni.

Oggi ho avuto le stesse sensazioni di tre giorni fa, ma volevo giocare perché è la ragione per cui sono venuto qui a Delray Beach. Al momento non mi interessa il risultato finale.” -ha spiegato l’argentino- “Fin dai primi games e durante tutto il corso della partita ho pensato di fermarmi, ma ho troppo rispetto per i miei fan che pagano il biglietto per vedermi giocare e quindi ho fatto un altro sforzo. La gente mi ha incoraggiato a non arrendermi, ma stasera non ero ancora pronto per sfoderare il mio miglior tennis ” -ha confessato l’attuale numero 4 del mondo– “Ho provato emozioni molto profonde durante il torneo e lo saluto avendo giocato tre partite dopo quattro mesi dai tempi dell’infortunio. Questo è il risultato migliore dell’intera settimana. Ovviamente spero di poter fare meglio nei prossimi appuntamenti” -ha concluso uno speranzoso Del Potro specificando, in ultimo, che per ragioni puramente precauzionali non potrà difendere il titolo all’ATP 500 di Acapulco- “I medici dicono che ho bisogno di tempo se voglio tornare al 100% della condizione. Però, allo stesso modo, non voglio stare a casa a guardare i tornei in TV. L’ho già fatto ed è stato davvero brutto per me“. 

Per essere il primo torneo dell’anno e per essere stato fermo ben quattro mesi, a causa di un infortunio alla rotula sinistra, il finalista degli US Open 2018 riconosce che può partire da Delray Beach con buoni presentimenti sulle spalle. Le vittorie su Yoshihito Nishioka e Reilly Opelka senza aver perso un set, più l’ultima aspra battaglia contro McDonald dove solo un paio di punti gli hanno impedito di accedere alla semifinale (due dritti sbagliati che hanno issato l’americano sul 5-2 nel tie-break del terzo set), fanno presagire che la condizione stia piano piano rientrando e che, a piccoli passi, la competitività dell’argentino possa toccare nuovamente vette interessanti. Juan Martin Del Potro, in chiusura di conferenza, ha chiarito ad ESPN che non parteciperà alle fasi finali della Coppa Davis in quanto la sua posizione nei confronti della Davis non cambia e l’opinione contraria riguardo alla nuova formula, per il momento, resta la stessa.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Perri - 3 settimane fa

    La vedo dura per il post IW, ha due terribili cambiali da difendere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maria Diomede - 3 settimane fa

    Mi auguro che possa rientrare al più presto…trovo giusta la scelta di non giocare Acapulco…meglio riposare per tornare ad essere competitivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudia Cavallaro - 3 settimane fa

    Tesoro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Trimonti Maurizio - 3 settimane fa

    Difficile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniela Narducci - 3 settimane fa

    Speriamo possa tornare al meglio… Ho potuto vedere solo gli hilights di questa partita. E non sono di conforto. Si vedeva che la condizione ancora non c’è. Rattrista che praticamente non farà Acapulco, ma rischia di peggiorare le cose… quindi meglio fare tutto con calma. Certo che dispiace vederlo sofferente. Anche perchè il modo in cui si è procurato l’infortunio è talmente stupido che uno ci riderebbe. Ma speriamo torni ad essere vincente ed al meglio della condizione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy