Josè Perlas: “la personalità di Fognini sarà il suo tratto distintivo per tutta la vita”

Josè Perlas: “la personalità di Fognini sarà il suo tratto distintivo per tutta la vita”

Il tecnico iberico Josè Perlas, già pigmalione di campioni come Carlos Moya, Juan Carlos Ferrero e Guillermo Coria, ha esternato in una recente intervista la propria valutazione in merito al percorso tecnico intrapreso al fianco di Fabio Fognini.

Il quarto anno di collaborazione tra Fabio Fognini e Josè Perlas viene encomiato dal più rimarchevole risultato mai ottenuto dal binomio italo-spagnolo: la partecipazione alle ATP Finals di Londra.

Il tecnico iberico, già pigmalione di campioni come Carlos Moya, Juan Carlos Ferrero e Guillermo Coria, ha esternato in una recente intervista la propria valutazione in merito al percorso tecnico intrapreso al fianco del numero 1 italiano. Prima di entrare nel dettaglio, però, Perlas ha posto l’accento sulla recrudescenza terroristica che ha colpito Parigi nella giornata di venerdì:

” Ovviamente siamo tutti costernati ed attoniti di fronte a questa barbarie, però dobbiamo trovare la forza per andare avanti.”

Passando a questioni meno angosciose, il decano degli allenatori europei ha ripercorso le precedenti esperienze vissute al Master di fine anno:

“Ho già partecipato a diverse edizioni del Master, stavolta però sarà la prima volta che assisterò un mio giocatore impegnato in doppio. Sarà la prima volta anche alla O2 Arena per me, un impianto che mi ha già mozzato il fiato nel corso delle prime giornate di allenamento. In questi giorni Fabio e Simone hanno avuto modo di acclimatarsi alla superficie, acquisendo maggiore confidenza giorno dopo giorno.”

Quattro anni di collaborazione, dicevamo in apertura. Un quadriennio che  il tecnico spagnolo ha vissuto intensamente:

“Solo ora mi rendo conto che sono passati quattro anni dall’inizio del nostro rapporto professionale. Quando Fabio si rivolse a me l’obbiettivo era quello di raggiungere la top 20 nel più breve tempo possibile. Un traguardo ampiamente raggiunto, considerando che Fabio ha sfiorato la top 10 (best ranking nr 13 nel Marzo 2014.) Dopo un periodo di flessione è tornato ai suoi livelli abituali, per questo mi aspetto che nel 2016 possa migliorare sensibilmente l’attuale posizione in classifica (nr 21).”

Infine Perlas si sofferma sul controverso carattere del ligure, dicendosi certo che l’esuberante personalità di Fognini sarà il tratto peculiare di Fabio anche nel post carriera:

” Nel corso degli anni siamo riusciti a mitigare gli eccessi caratteriali che spesso lo hanno messo in cattiva luce. Di certo Fabio ha una personalità talmente spiccata da non poter essere arginata, non solo in campo, ma anche al di fuori del rettangolo di gioco.”

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy