Judy Murray: “il Circuito maschile è troppo lungo e faticoso”

Judy Murray: “il Circuito maschile è troppo lungo e faticoso”

Torna a parlare Judy Murray, madre e coach dei fratelli Murray, in grado di raggiungere entrambi la posizione numero 1 del mondo, Andy nel singolare e Jamie nel doppio. Per miss Murray la soluzione migliore al logorio fisico imposto da un calendario così fitto e serrato è ridurre drasticamente il numero di match al meglio dei 5 set.

16 commenti

Non è la prima e sicuramente non sarà l’ultima. A stagione conclusa Judy Murray torna a parlare di una questione che periodicamente viene sollevata, ovvero la necessità di alleggerire in qualche modo il calendario; per la coach scozzese il punto di partenza è ridurre i match al meglio dei 5 set e disputare la coppa Davis ogni due anni: “Il Circuito maschile è estremamente faticoso e lungo, con i match al meglio dei 5 set nei tornei del Grande Slam e della Coppa Davis, che portano via tantissime energie fisiche e metali. È necessario cambiare e rivedere il calendario perchè lo scorso anno Roger Federer e Rafael Nadal sono stati fuori dai giochi per diversi mesi e quest’anno diversi top ten non sono stati in grado di competere dallo US Open in poi”.

Fra i diversi top ten fermi ai box per infortunio c’è proprio Andy Murray, che quest’anno ha concluso prematuramente la stagione per un infortunio all’anca, sul cui sviluppo probabilmente ha pesato lo scorso finale di stagione, quando lo scozzese concretizzò il sorpasso ai danni di Djokovic. La questione, come dicevamo, non è nuova, e per il tennis sembra profilarsi all’orizzonte un futuro di cambiamenti, in parte già sperimentati nelle ultime ATP NextGen Finals. Vedremo come questa voglia di cambiamento si saprà conciliare con la tradizione del tennis, che fra tutti, e a ragione, è uno degli sport più antichi e conservatori.

Judy ha avuto modo di parlare anche di Nadal e Federer, che hanno chiuso l’anno da numero 1 e numero 2 del mondo, situazione difficilmente – a dir poco – pronosticabile ad inizio stagione: “In qualche modo sono sopresa di questo risultato, ma non del tutto. Entrambi vengono da lunghi infortuni e sono tornati rapidamente al top, dove però sono stati per moltissimo tempo in passato, dimostrando di essere dei giocatori fantastici e, Rafa in particolare, dei grandi lottatori”.

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tennis Circus - 2 settimane fa

    Ragazzi, iscrivetevi al gruppo del nostro fantatennis ufficiale! Importanti novità per il 2018 :)
    https://www.facebook.com/groups/157030314874042/?hc_ref=ARQWkhrkL0kMepi58EBvi-AEQN90drOOYkUnuIxoBzY_vPp_pKcdDSiY91R4U7KH2vw

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Carlotta Carlottina - 2 settimane fa

    se tuo figlio non ha il fisico, che cambi sport

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Livio Chiametti - 2 settimane fa

    Perche quello femminile e corto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sandrino Pace - 2 settimane fa

    ….E RICCO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Massimiliano Segalini - 2 settimane fa

    E allora manda il tuo figliuolo in quello femminile, magari lì combina qualcosa di buono!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alessandra Bragion - 2 settimane fa

    Murray …. il più fasullo dei numeri uno degli ultimi anni !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gianni Bracciaferri - 2 settimane fa

    Basta trasformare alcuni tornei sul cemento in tornei in terra rossa o erba di modo che i tennisti si logorino di meno visto i danni che il tennis su cemento porta alle articolazioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Monica Boiardi - 2 settimane fa

    Pochissimi tornei sono al meglio dei 5 set… La questione è la pianificazione del numero di tornei a cui partecipare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Luca Dal Fitto - 2 settimane fa

    È vero, ma i primi a doversi fare un esamino di coscienza sono i giocatori che non si sanno programmare e gestire…poi il gioco, che è diventato sempre più veloce e potente, richiede un impegno fisico sempre maggiore, che porta ad un logorio ed inevitabilmente a infortuni più frequenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Tommaso Terraneo - 2 settimane fa

    Prima si giocavano al meglio dei 5 anche le finali degli altri tornei (quelli che ora sono i mille). Non è questo il problema ma casomai il calendario troppo fitto. Il vero tennis è al meglio dei 5.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Alfredo Orrico - 2 settimane fa

    Sign Uccio Giuffrida l’argomento del post non e’ quello di cui parla lei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Uccio Giuffrida - 2 settimane fa

    murray non e’un numero 1 lo e’ diventato solo grazie a delle circostanze favorevoli,,,vedi gli infortuni di federer e nadal

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roberto Aurecchia - 2 settimane fa

      Marrey diventerà l anno prossimo di nuovo numero 1 è il più forte..quest’anno si è infortunato e non ha disputato diversi tornei dall uscita da wimbledon con querrey…quindi a breve sarà lui il numero 1 number One grande andy

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Francesco Azathoth Pastore - 2 settimane fa

      Se si mantiene al top per altri 3-4 anni x me Murray può vincere ancora qualche slam e diversi 500 e 1000. Secondo me, giocatore sottovalutato, non capisco perchè in troppi non amino il suo gioco, che x me è stilisticamente tra i migliori del circuito. Umanamente appare poco simpatico come tutti i britannici, dipenderà da questo…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Trimonti Maurizio - 2 settimane fa

    Esatto solo slam e davis.
    Poi si può decidere dei tornei da fare nell’anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Giulio D'Errico - 2 settimane fa

    È un problema marginale, i 5 set sono solamente negli slam e in Davis (che i big puntualmente saltano).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy