Ecco la programmazione di Novak Djokovic per il 2016: c’è anche la Coppa Davis

Ecco la programmazione di Novak Djokovic per il 2016: c’è anche la Coppa Davis

Novak Djokovic, dominatore del 2015, ha pubblicato sul suo sito ufficiale la programmazione dei primi mesi della prossima stagione. Dopo Doha e gli Australian Open, Nole giocherà a Dubai e, a sorpresa, in Coppa Davis, contro il Kazakhistan.

Ha concluso il 2015 da dominatore incontrastato, con ben 3 Slam, 6 Master 1000 e le ATP Finals in bacheca e il titolo di numero 1 del mondo. Ma Novak Djokovic guarda già al 2016, stagione fondamentale per la sua carriera, dove tenterà ancora una volta un assalto al Rolans Garros, senza dimenticare le Olimpiadi di Rio, dove ambisce ovviamente alla medaglia d’oro.

Il campione di Belgrado ha pubblicato sul suo sito ufficiale la sua programmazione nei primi mesi del prossimo anno. Il primo torneo che giocherà sarà, proprio come nel 2015 , l’ATP 250 di Doha, che si disputerà dal 4 al 10 Gennaio e dove Nole difende i quarti di finale. Sarà sicuramente un’occasione per un ultimo rodaggio, in vista di tornei più importanti. Successivamente, infatti, volerà a Melbourne per riconfermarsi campione degli Australian Open (18-31 Gennaio), per poi arrivare all’ATP 500 di Dubai, al via dal 22 Febbraio, che quest’anno lo ha visto perdere in finale contro Roger Federer.

image

Ma la scelta che più di tutte stupisce è quella di scendere in campo nel primo turno di Coppa Davis: Djokovic infatti verrà schierato nel l’incontro tra Serbia e Kazakistan, che si giocherà in Serbia dal 4 al 6 Marzo. È sicuramente una sorpresa per tutti, considerando che Nole non disputa una sfida di Davis dalla finale del 2013, ad eccezione del primo match di quest’anno, e che la prossima stagione sarà molto dura e ricca di appuntamenti, come lui stesso ha dichiarato.

Non sarà che il recente successo di Andy Murray, cui Novak ha fatto i complimenti via Twitter, lo abbia spinto a provare a portare nuovamente a Belgrado l’insalatiera, dopo il trionfo del 2010? In ogni caso, si prospettano mesi importanti per il numero 1 al mondo, che l’anno prossimo cercherà di fare un ulteriore passo in avanti nell’Olimpo del tennis, verso nuovi record da infrangere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy