L’Atp di Vienna sogna Roger Federer. Cosa deciderá lo svizzero?

L’Atp di Vienna sogna Roger Federer. Cosa deciderá lo svizzero?

Il torneo di Vienna, diventato ATP 500 in questa stagione, sogna di avere la prossima settimana ai nastri di partenza Roger Federer, a maggior ragione dopo la prematura uscita di scena subita a Shanghai. Ma cosa fará Federer? Deciderá di giocare due settimane di fila o di preservarsi per arrivare al massimo all’ evento di Basilea alla fine di ottobre?

La sconfitta subita da Roger Federer nel secondo turno del torneo di Shanghai non é passata proprio inosservata, a maggior ragione perché lo svizzero non é riuscito a recuperare la seconda piazza nel ranking persa al suo arrivo in Cina,  e anche perché la prematura uscita di scena implica ancora un periodo di inattività che  secondo il suo calendario terminerebbe alla fine di ottobre quando prenderá il via il torneo di Basilea.

L’elvetico si presenterebbe nel torneo casalingo con soli 120 minuti di tennis nelle gambe dal 19 settembre, se si considera che l’inizio del torneo di Basilea é datato al 26 ottobre, quindi 5 settimane senza giocare. Un periodo di tempo relativamente lungo, che nonostante non sia la prima volta che accada, ha portato gli organizzatori del torneo austriaco a sognare la sua presenza.

Cosí l’Atp 500 di Vienna, ha avviato le trattative con i manager dello svizzero, al fine di avere il 17 volte campione Slam ai nastri di partenza la settimana prossima. “Chiameró immediatamente Roger per convincerlo a giocare a Vienna”, ha dichiarato Herwig Straka, direttore del torneo, appena dopo l’eliminazione di Federer nel Master 1000 cinese. “Terremo una Wild Card per lui fino alla fine”. Anche diversi giocatori, tra cui l’amico Tommy Haas si sono mobilitati, affinché lo svizzero possa deliziare il pubblico austriaco con il suo tennis. Cosa decidere Roger? Vorrá riposarsi per arrivare al massimo a Basilea o giocherà la prossima settimana? Non ci resta che aspettare!

Nel frattempo é peró giunta la risposta di Rafa Nadal, contattato anch’egli per un eventuale partecipazione al torneo di Vienna. Lo spagnolo con tutta probabilità si é rifiutato. “Ho parlato con lui, non ci sono buoni segnali” ha affermato Straka.

federer-atp-shanghai-2015-13-ottobre

La cosa certa é peró che Federer deve decidere un fretta, anche se le speranze di vederlo al via sono minime se non altro perché sarebbe costretto a giocare due settimane di fila tra Vienna e Basilea, non essendo sicuramente intenzionato  a dare forfait in uno dei suoi tornei preferiti, l’ evento di casa. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, e quale sará la decisione finale di Roger che nel caso rifiutasse tornerebbe a competere ufficialmente in un giorno tra il 26, 27 o 28 ottobre,  a seconda di quando sará fissato il suo debutto.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy