Laver Cup 2018: all you need to know

Laver Cup 2018: all you need to know

Per coloro che non sanno l’inglese: se cliccate sul pezzo c’è tutto quello che dovete sapere sulla nuova edizione della competizione dedicata a Rod Laver.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Anche quest’anno ci siamo quasi. La competizione a squadre dedicata a Rod Laver sta diventando una piacevole e divertente abitudine per gli appassionati di tennis di tutto il mondo. Dal 21 al 23 settembre il Team Europe e il Team World (un po’ come accade una settimana dopo a Parigi per la Ryder Cup di golf) si sfideranno nella fantastica cornice dello United Center di Chicago, casa della squadra di Nba Chicago Bulls che per l’occasione si travestirà da campo da tennis. Un cambio radicale rispetto all’anno scorso, quando la Laver si disputò in “casa” dell’Europa, squadra trionfante, a Praga.

Proprio nella giornata di ieri sono stati resi noti tutti i componenti delle due compagini: le novità che più spiccano sono le presenze di Juan Martin Del Potro per il Team World e Novak Djokovic per il Team Europe, l’anno scorso non “convocati” per motivi diversi. Si fa notare anche l’assenza di Rafael Nadal, autore un anno fa di quello storico doppio con Roger Federer: verosimilmente quest’anno assisteremo all’altrettanto epocale duetto tra la leggenda svizzera e il campione serbo. Quest’ultimo, tra l’altro, ha già usato parole al miele per descrivere il possibile sodalizio: “Roger e io abbiamo giocato tante partite dure, lui è un grande campione, quindi sarà un’esperienza unica far parte della stessa squadra e forse giocare in doppio insieme. Ho visto la Laver Cup in televisione lo scorso anno ed è sembrata straordinaria.”

Laver cup squadre

Confermatissimi i capitani: seduto sulla panchina dell’Europa ci sarà Björn Borg, mentre su quella del Resto del Mondo John McEnroe, entrambi pronti a far rivivere agli appassionati una tra le più profonde e appassionanti rivalità nella storia del gioco del tennis.

Per quanto riguarda le cifre, sembra confermato il prize money di 250mila usd a testa per chi vincerà la Laver, oltre ovviamente al lauto ingaggio che percepirà ogni tennista solamente per scendere in campo: l’anno scorso, per Roger e Rafa, si era parlato di più di un milione di dollari…

Da ultimo, la notizia forse più importante: la Laver Cup sarà visibile su Supertennis, che garantirà la copertura completa di tutti i match. Ah, dimenticavo: guai a chiamarla “esibizione”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy