Le voci dei finalisti del Masters 1000 di Montecarlo

Le voci dei finalisti del Masters 1000 di Montecarlo

Vediamo cosa hanno dichiarato Rafa Nadal e Kei Nishikori, al termine della finale di oggi che regalato al maiorchino il suo 11mo titolo a Montecarlo

di Gabriele Congedo

Rafael Nadal ha centrato lo storico traguardo degli 11 titoli al Rolex Master di Montecarlo, sconfiggendo oggi in finale il giapponese Kei Nishikori per 6/3 6/2, al termine di un torneo dominato in ogni aspetto. Ecco cosa ha dichiarato il fresco vincitore dell’undècima nel torneo monegasco:

“E’ difficile descrivere quello che provo ora. E’ così speciale sollevare questo trofeo per l’undicesima volta, sono delle emozioni non facili da descrivere, specialmente quando rientri da un infortunio. E’ stato un grande inizio di stagione su terra battuta per me, un’ottima settimana, ottimi match giocati, e solo sensazioni positive”. Poi il giornalista dell’ATP gli chiede: “Ma allora, Rafa è tornato?” E Nadal, con la sua umiltà, risponde sinceramente: “Mah, non ci ho pensato più di tanto, per ora sono solo felice di aver conquistato questo trofeo, mi godo questo momento speciale, perchè oggi si festeggia. Ho vinto un Masters 1000 di nuovo, che non è qualcosa che capita tutti i giorni; poi, averlo vinto qui a Montecarlo, ha un valore speciale aggiunto per me. E poi, da domani, comincerò a pensare al prossimo torneo”

Parole di elogio per Nadal sono arrivate anche dallo sconfitto, Kei Nishikori, autore comunque di un ottimo torneo, e finalmente con un risultato di livello dopo il lungo e lento rientro dal suo infortunio: “Oggi devo congratularmi con Rafa, per la conquista di questa incredibile vittoria. Ha giocato alla grande, durante tutto il torneo, il suo dominio è stato assoluto. Per me è stata una grande settimana; dopo l’infortunio che mi ha tenuto lontano dai campi da gioco per buona parte del 2017, è una grande sensazione giocare la finale di un Masters 1000 di nuovo, e spero in futuro di poter di nuovo giocare con Rafa e offrire una prestazione ancora migliore”. Sul match odierno, il giapponese poi ha dichiarato: Sapevo che sarebbe stato un match molto duro, mantenere un livello di gioco così alto per tutta una settimana è molto difficile, e verso la fine mi è mancata un po’ di benzina. Ma quello di cui ho bisogno adesso è un’iniezione di fiducia per poter tornare a mostrare il mio miglior tennis, e sicuramente questa settimana mi ha aiutato molto in questo”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Seka Damnjanovic - 6 mesi fa

    Vrh si bravo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy