Miami, Djokovic supera un ottimo Goffin, e va in finale

Miami, Djokovic supera un ottimo Goffin, e va in finale

Il serbo, a tratti parso meno brillante del solito, supera il belga, a cui va dato il merito di aver messo in difficoltà il numero uno del mondo.

Commenta per primo!

Neppure un grande David Goffin è bastato, per avere la meglio su Nole Djokovic, che dopo due set giocati punto a punto, caratterizzati da scambi lunghi e sfiancanti, è riuscito a piegare la resistenza del belga, e a guadagnarsi la finale del Master 1000 di Miami.

Probabilmente Goffin, avrà più di un rimpianto, per le occasioni avute e non sfruttate: nel primo set è lui ad ottenere il primo break, sul punteggio di 3-3, ma Nole recupera nel turno di battuta successivo; si arriva al tiebreak, in cui il giocatore belga si macchia di un errore, che compromette il parziale. Sul servizio del serbo, il numero 15 del mondo non chiude un comodo smash, che lo avrebbe portato sul punteggio di 5-4, con due servizi a disposizione; Djokovic ringrazia, recupera, e puntualmente punisce, chiudendo sul 7-5 in un ora e quattordici minuti.

Nel set successivo ci si attende un calo di Goffin, che tuttavia non si scompone, e rimane in partita, costringendo spesso Nole agli straordinari, allungando gli scambi, e cercando di spingere da fondo campo, per scardinare le difese del numero uno, che però resiste e riesce ad ottenere l’ unico break, che varrà il definitivo 6-4.

Onore e merito al belga, che per due ore si è destreggiato ad armi pari con il serbo, apparso a volte stanco, in un paio di occasioni nervoso, ma che comunque si dimostra per l’ ennesima volta, la macchina perfetta. Se si vuole pensare di impensierirlo serve il match perfetto, Goffin è stato grande, ma non ha capitalizzato le poche occasioni avute, il resto è un film già visto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy