Miami preview: Zverev-Coric sfida intrigante

Miami preview: Zverev-Coric sfida intrigante

Si completa oggi il quadro dei quarti maschili. In programma anche il match tra Anderson e Carreno Busta. Nel torneo Wta tornano in campo le due sorprese del torneo, Azarenka e Collins: la bielorussa affronta Stephens, l’americana trova Ostapenko. Tutte a caccia della finalissima

di Marco Castro, @marcocastro2906

È partito il rush finale al Miami Open. Dopo le vittorie di ieri di Del Potro e Isner, oggi si giocano gli altri due quarti maschili: Sascha Zverev-Coric e Anderson-Carreno Busta. Tra le donne siamo già tra le migliori quattro. Vika Azarenka sfida Sloane Stephens, Jelena Ostapenko attende la sorprendente Danielle Collins.

SASCHA E BORNA, OGGI E DOMANI – Zverev e Coric si affrontano stanotte (all’1 italiana) per un posto in semifinale, ma questa sfida potrebbe ripetersi a ripetizione nei grandi tornei dei prossimi 10 anni. Il tedesco, dopo aver faticato contro Medvedev e Ferrer, si è preso scalpo e rivincita su Nick Kyrgios, che proprio a Key Biscayne l’aveva battuto 12 mesi fa. Coric ha sempre vinto in 3 set. Prima con Leo Mayer e Sock in rimonta e infine su Denis Shapovalov, in una altra sfida che profuma di futuro. Se Zverev qualche soddisfazione nel circuito se l’è già tolta (Masters 1000 di Roma e Montreal in bacheca nel 2017), il croato può vantare un percorso netto nei precedenti. Due le sfide tra loro fin qui nel circuito, entrambe in terra americana, e due W per il nativo di Zagabria: Cincinnati 2015 e Us Open 2017, in due match molto combattuti e spettacolari. Motivo in più per non perdersi questa sfida.

ANDERSON-CARRENO, ANCORA LORO – Ci riprova Pablo Carreno Busta. Sulla strada dello spagnolo si staglia ancora una volta la figura ciclopica di Kevin Anderson, il sudafricano che l’ha battuto in semifinale agli Us Open 2017 e agli ottavi dell’ultimo Indian Wells. Lo spagnolo di Gijon arriva dalle vittorie su Istomin, Johnson e Verdasco e sta giocando un buon tennis in un torneo che fin qui l’ha sempre respinto in carriera. Anderson viene dal successo su Tiafoe e strizza un occhio al suo best ranking. Se dovesse arrivare in finale raggiungerebbe la posizione numero 7. Sfida con forse meno appeal rispetto all’altra, ma densa di significato e motivazioni.

VIKA E SLOANE, BENTORNATE – Percorsi diversi e motivazioni, certo, ma il torneo di Miami ha visto il ritorno nel tennis che conta sia di Victoria Azarenka che di Sloane Stephens. La bielorussa, archiviati i problemi personali, ha messo in fila Bellis, Keys, Sevastova, Radwanska e Karolina Pliskova, tornando a giocare una semifinale di un torneo esattamente due anni dopo il trionfo di Crandon Park. Con questo percorso, Azarenka è tornata tra le prime 100 del mondo, guadagnando ad oggi 93 posizioni. Sloane Stephens si era completamente persa dopo la vittoria agli scorsi Us Open, ma al sole della Florida sembra aver ritrovato il tennis perduto. Per info chiedere a Muguruza e soprattutto Kerber, spazzata via nell’ultimo turno. Un successo che è valso alla 25enne americana l’accesso in top 10 per la prima volta in carriera.

OSTAPENKO E LA FAVOLA COLLINS – Sarà l’ultimo incontro in programma quello tra la giovane lettone e la più grande sorpresa del torneo. La Ostapenko viene dalla partita vinta di forza su Elina Svitolina, un match deciso da due tiebreak e 44 vincenti dell’ultima campionessa del Roland Garros. Quel che ha fatto fin qui Danielle Collins invece, ha dell’incredibile. Un percorso iniziato dalle qualificazioni e passato per i match pesanti vinti contro Vandeweghe, Puig e Venus Williams. Una giocatrice che un anno fa era fuori dalle prime 300 del mondo (dopo il torneo darà almeno n. 53) e che prima di Indian Wells 2018 non aveva vinto una partita nel circuito maggiore. Gli sceneggiatori di questo Miami Open hanno fatto un grande lavoro, appuntamento a stanotte per capire come continuerà la storia.

Masters 1000 Miami – quarti

[6] P. Carreno Busta vs [16] K. Anderson
[4] A. Zverev vs [29] B. Coric

Premier Mandatory Miami – semifinali

V. Azarenka vs [13] S. Stephens
[6] J. Ostapenko vs D. Collins

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Chiara Scardazzi - 4 mesi fa

    Sarà un bel match….sono due promesse per tennis del futuro. Anche se di Federer e nadal sarà difficile ritrovarne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy