Michael Llodra: “Nel tennis femminile l’omosessualità è molto diffusa”

Michael Llodra: “Nel tennis femminile l’omosessualità è molto diffusa”

L’ex tennista francese afferma nella sua recente autobiografia che esistono molte più tenniste omosessuali, dal momento che i tornei non sono misti.

Michael Llodra si unisce agli altri tennisti che vogliono far fiorire la polemica per vendere libri. Il francese presenta la sua autobiografia chiamata Game, set and cash, raccontando la sua esperienza tennistica e parlando di alcuni aspetti più spinosi come doping ed omosessualità. Su quest’ultima, Michael fa una dichiarazione che darà fastidio a più di uno.

Questo è ciò che Llodra racconta sul legame fra tennis ed omosessualità: “Il pianeta tennis è abbastanza convenzionale, sessualmente parlando. Ci sono poche avventure, pochi flirt tra giocatori dello stesso sesso. Al giorno d’oggi sarebbe molto difficile incontrare un giocatore gay fra i primi 100 del ranking“, assicura il francese sul circuito maschile, in linea con il pensiero che Stakhovsky seguiva circa un mese fa.

Il discorso cambia quando parla delle ragazze: “D’altronde, tra le donne l’omosessualità è molto più diffusa. Sebbene sia certo che negli ultimi tempi questa cosa stia diminuendo, dal momento che molti tornei WTA si tengono nelle stesse località dell’ATP.  Le giocatrici del passato diventano facilmente lesbiche perchè non possono avere una vita amorosa normale? Questo fatto è dovuto al fatto che viaggiano da sole per il mondo senza competere in un circuito aperto? A volte“.

Rivelazione scottante dunque per il tre volte campione Slam nella specialità del doppio. Proprio come Boris Becker e Andre Agassi, il francese ha rilasciato polemiche pesanti per aumentare le vendite del suo libro. Avremo più dettagli nei prossimi giorni e magari qualcuno risponderà a queste contestazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy