Montecarlo, day 5: le dichiarazioni dei protagonisti di giornata

Montecarlo, day 5: le dichiarazioni dei protagonisti di giornata

Da Nadal, Djokovic e Nishikori, passando per i nostri Fognini e Seppi. Vediamo cosa hanno dichiarato alcuni dei protagonisti della giornata odierna al termine dei loro match

di Gabriele Congedo

In uno dei match di apertura dal day 5 a Montecarlo, Kei Nishikori ha vinto per 7/5 6/2 contro il giovane russo Daniil Medvedev, dopo aver avuto una partenza un po’ a rilento. Sotto per 1/3 nel primo set, il giapponese, che non giocava a Montecarlo dal 2012, ha chiuso l’incontro in 1 ora e 41 minuti: “All’inizio del match lui è stato più bravo, ma ho cercato di mantenere la calma, e poi gradualmente ho iniziato a dominare da fondocampo” ha dichiarato Nishikori a fine match. “Nel secondo set poi, ho giocato molto meglio; ora voglio riposarmi per arrivare in forma al match di domani, dove spero di giocare ancora meglio di oggi”.

Kei Nishikori, vittorioso oggi contro Medvedev
Kei Nishikori, vittorioso oggi contro Medvedev

Il tennista nipponico affronterà al terzo turno il nostro Andreas Seppi. Il tennista azzurro, ora l’unico rimasto in tabellone, ha vinto un non facile match in rimonta con il punteggio di 4/6 6/3 7/5 contro lo spagnolo lucky loser Guillermo Garcia-Lopez“Match difficile. Ero un po’ stanco perchè ieri ho giocato singolare e doppio, e poi ieri sera sono andato a letto molto tardi: mia moglie è stata ricoverata in ospedale perchè si era slogata il ginocchio, e sono dovuto correre da lei. Ma ora sta bene, ed infatti è qui con me”. Sull’analisi del match, l’altoatesino ha dichiarato: All’inizio ero un po’ lento, poi ho trovato energia ma era un continuo su e giù, ma alla fine ho vinto una bella partita, perchè era una bella chance.  E poi il pubblico qua è molto bello, credo anche meglio che in Coppa Davis. Mi piace giocare qui”. Sul suo prossimo avversario Nishikori, Seppi dice: E’ un giocatore molto forte, sempre ostico. Ho fatto delle buone partite con lui in passato, ora spero di poter recuperare al meglio dal match di oggi”. 

Andreas Seppi, unico italiano rimasto in tabellone a Montecarlo
Andreas Seppi, unico italiano rimasto in tabellone a Montecarlo

Ottima prestazione per Novak Djokovic, che nel match forse più spettacolare di giornata ha avuto la meglio sul croato Borna Coric, non senza essersi fatto annullare ben 9 match point dal suo giovane avversario. 7-6(2) 7-5 il punteggio finale, dopo 2 ore e 16 minuti di un incontro tiratissimo e ricco di scambi spettacolari. “Nel primo set ho avuto la chance di andare avanti di due break, ma poi lui ha iniziato a giocare meglio, e alla fine sono stato bravo nel tie-break. Nel secondo set ho servito bene ma Dio solo sa quanti vantaggi ho avuto!” ha commentato Nole sul fatto che il suo avversario, nel secondo parziale, è costantemente riuscito a portarlo ai vantaggi.

Poi  il serbo ha speso qualche parola sul suo prossimo avversario, Dominic ThiemE’ uno dei migliori al mondo, sicuramente fra i top 3 su questa superficie. Inoltre è molto motivato a fare bene qui, e io non vedo l’ora di giocare contro altri top players, sperando di fare bene; sarà un match molto duro”.

Si è conclusa al secondo turno l’avventura al torneo monegasco per il nostro Fabio Fognini, battuto per 6/4 6/2 dal tedesco Jan-Lennard Struff. Analizzando il match, il n. 1 azzurro ha dichiarato: “Non è andata come avevo progettato; ero un po’ spento, ma c’è da dare anche merito al mio avversario: quando giocavo corto, lui prendeva subito in mano il gioco e gli stava tutto dentro“. Il tennista taggiasco ha analizzato lucidamente la sua sconfitta, in cui ha perso quasi tutti i punti sul primo servizio dell’avversario: “Ho giocato molto male di rovescio, non riuscivo a dare top spin e ad allungare lo scambio. E’ stata una combinazione di due cose: io ho giocato corto, lui una super-partitaStruff affronterà al terzo turno il suo amico e compagno di Davis Alexander Zverev.

Fabio Fognini, sconfitto oggi in due set da Struff
Fabio Fognini, sconfitto oggi in due set da Struff

Un ottimo esordio quello del n. 1 del mondo Rafael Nadal, accolto calorosamente dal pubblico del campo centrale al suo rientro nel circuito da Gennaio. Il maiorchino si è sbarazzato dello sloveno Aljaz Bedene in 1 ora e 8 minuti, con il punteggio di 6/1 6/3 in un match mai in discussione, e con una prestazione convincente.

E’ stato un buon inizio, tutto qui. Ovviamente, per me è importante vincere partite, e giocare più possibile. Sin da Shanghai l’anno scorso, non ho avuto modo di giocare molte partite ufficiali, quindi ogni match che gioco e vinco è un’ottima notizia, perchè mi dà fiducia e mi offre l’occasione di giocarne un altro, ed è quello di cui ho bisogno”. Nadal, alla caccia del suo undicesimo titolo nel Principato, affronterà al terzo turno Karen Khachanov, che si è sbarazzato di Gilles Simon dominando il suo match, vinto per 6/2 6/2. E’ un avversario tosto: ha un ottimo servizio e potenti colpi da fondocampo, non devo dargli l’opportunità di giocare come sa perchè altrimenti diventa dura, dovrò essere aggressivo. Ma credo che sarà un ottimo test per me”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy