Montecarlo, ottavi di finale: i commenti dei protagonisti

Montecarlo, ottavi di finale: i commenti dei protagonisti

Andiamo a vedere insieme cosa hanno dichiarato i protagonisti degli avvincenti match di terzo turno di oggi a Montecarlo, il tutto condito da qualche Hot Shot

di Gabriele Congedo

Alexander Zverev, in mattinata, è stato il primo a staccare il pass per i quarti di finale del torneo Master 1000 in corso sui campi del Montecarlo Country Club. Il 20enne di Amburgo ha infatti piegato, dopo 2 ore e 6 minuti, il connazionale Jan-Lennard Struff, con il punteggio di 6/4 4/6 6/4, in una battaglia fra giganti teutonici (198 cm Zverev, 196 Struff). Credo di aver giocato abbastanza bene, anche se entrambi abbiamo avuto problemi a tenere il servizio” ha dichiarato il giovane Sascha a fine partita. “Per arrivare fino ai quarti di finale di un Masters 1000, devi giocare bene, e più vai avanti, più il tabellone diventa insidioso” aggiunge Zverev, che poi, sull’eventualità di affrontare il fratello ai quarti (al momento dell’intervista, il match fra Mischa Zverev e Gasquet doveva ancora svolgersi), dichiara “sarebbe un interessante match, se dovessi giocare con mio fratello, vedremo”. Purtroppo il duello tra i fratelli Zverev è rimandato a un’altra volta, poichè Gasquet ha vinto il suo match (vedi sotto).

Alexander Zverev, 20 anni
Alexander Zverev, 20 anni

Subito dopo il match del più giovane degli Zverev, si concludeva anche l’incontro, sul Court des Princes, che ha visto il belga David Goffin prevalere per 6/4 7/5 contro lo spagnolo testa di serie n. 11 Roberto Bautista-Agut, in 1 ora e 42 minuti. Un match duro tra due specialisti del gioco da fondocampo. “Nel secondo set ci sono stati degli scambi massacranti, che mi hanno provato fisicamente, ma che sono stato in grado di vincere” ha dichiarato il belga a fine match, spendendo anche parole di elogio per il suo avversario: “Contro di lui, devi sempre lottare fino all’ultimo punto, non ti regala nulla; sono molto felice di avere reagito sul 5/5 nel secondo set e di aver vinto, e nel complesso sono abbastanza contento di come ho giocato.

David Goffin impegnato a Montecarlo
David Goffin impegnato a Montecarlo

A Goffin è stato anche chiesto della sua lente a contatto nell’occhio sinistro, conseguenza  dello sfortunato incidente avuto a  Rotterdam nel match contro Dimitrov. “La metto sempre sul campo da gioco, sia in allenamento che in partita, ma la tolgo fuori dal campo, perchè il mio occhio deve gradualmente ri-abituarsi a farne a meno. Quando gioco però, mi aiuta. La prognosi è buona, sto facendo degli esercizi per cercare di riportare entrambi gli occhi alla stessa capacità visiva di prima”. Il belga affronterà il suo compagno di doppio nel torneo, Grigor Dimitrov, che ha battuto in un match tirato il tedesco Kohlschreiber con il punteggio di 4/6 6/3 6/4. E di Dimitrov abbiamo deciso di non riportare dichiarazioni, ma di far parlare per lui questa sensazionale volee in tuffo, da standing ovation, uno degli Hot Shot di giornata, da vedere e rivedere:

Ottima vittoria per l’austriaco Dominic Thiem, che ha interrotto il cammino di Novak Djokovic dopo una battaglia durata 2 ore e 29 minuti, vinta per 6/7(5) 6/2 6/3. L’austriaco ha dichiarato E’ stato un match molto complicato, Nole ha giocato un ottimo tennis. Credo il suo livello sia notevolmente migliorato rispetto a Indian Wells e Miami, e credo che la sua decisione di tornare con Vajda sia stata azzeccata. Se il fisico non lo tradisce, secondo me lo vedremo presto lottare per grossi titoli”. 

Djokovic, di suo, ha preso la sconfitta odierna con filosofia: “Il mio obiettivo è arrivare al Roland Garros nel pieno della forma, ma anche competere nei Masters 1000. Il mio livello oggi è stato abbastanza alto, ho giocato bene, quindi sono contento. Ho avuto delle occasioni, ma nei momenti chiave lui è stato più bravo; ad ogni modo, mi sento meglio ogni giorno che passa, sto riacquistando fiducia e se continuo a credere in ciò che faccio, i risultati arriveranno”.

Thiem affronterà Rafael Nadal ai quarti di finale: Rafa è la sfida più grande sulla terra per ogni tennista, non vedo l’ora di trovarmelo di fronte” ha concluso il tennista austriaco, qui al rientro dopo infortunio. Nadal ha sconfitto, con un altra prestazione convincente, il giovane russo Karen Khachanov con il punteggio di 6/3 6/2.

 “E’ stato un giorno positivo per me, una buona vittoria per due set a zero contro un avversario difficile ha ammesso il n. 1 del mondo a fine partita, e ha aggiunto: Ho fatto meglio di ieri, sia con il dritto che con i movimenti. In questo modo, sono stato in controllo del punto più volte di ieri contro un giocatore aggressivo, questa è un’ottima notizia”.

Richard Gasquet, 500 vittorie in match ufficiali ATP dopo l'incontro di oggi
Richard Gasquet, 500 vittorie in match ufficiali ATP dopo l’incontro di oggi

Celebrazioni per il francese Richard Gasquet, che con la vittoria di oggi su Mischa Zverev per  6/2 7/5 non solo si qualifica per i quarti, ma festeggia la sua vittoria n. 500 in un match ATP: curiosamente, la prima era arrivata proprio qui, al Rolex Master nel 2002, allorchè Richard aveva solo 15 anni. Sono felice che sia successo a Montecarlo, 16 anni dopo la mia prima vittoria. Ci sono pochi giocatori che hanno raggiunto questo traguardo, ma sicuramente io sono fra i peggiori ad averlo raggiunto” ha scherzato Gasquet, che affronterà l’altro Zverev, Sascha, ai quarti di finale.

Non è potuto scendere in campo, nel suo match di terzo turno contro Marin Cilic, il canadese Milos Raonic, il quale ha spiegato i motivi del suo ritiro: Ieri nel match contro Cecchinato, a un certo punto ho ruotato male il ginocchio e ho sentito dolore. Sono riuscito a finire il match col ginocchio che nel frattempo si era gonfiato, ed ero fiducioso che con un po’ di trattamento sarebbe tornato a posto, ma non è stato così”. Avanza così ai quarti senza giocare il n. 2 del seeding Marin Cilic, che affronterà Kei Nishikori. Il giapponese ha, purtroppo per noi, estromesso dal torneo l’ultimo italiano in tabellone, Andreas Seppi, battuto in 3 set, 6/0 2/6 6/3.

Andreas Seppi, sconfitto oggi da Nishikori
Andreas Seppi, sconfitto oggi da Nishikori

Pur partendo a rilento, l’altoatesino è stato bravo a vincere il secondo parziale, ma poi nel terzo set il giapponese ha piazzato il break decisivo nel sesto game, che è bastato per portare a casa l’incontro. Ho qualche rimpianto per come ho risposto nel terzo set, aspettavo troppo. Comunque sono soddisfatto di essere tornato a fare delle buona partite sulla terra rossa, cosa che non riuscivo a fare l’anno scorso. Penso che questo sia il mio migliore inizio di stagione di sempre”. Questo ha dichiarato Seppi a fine partita. Il suo avversario Nishikori ha descritto così il match: Ho giocato molto bene il primo set, ma poi lui ha iniziato a giocare meglio ed essere più aggressivo nel secondo set, in cui io sono rimasto più sulla difensiva. Ma poi nel terzo sono salito di nuovo di livello, e sono molto felice di come ho giocato oggi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy