Murray e la sua “prima volta” su terra

Murray e la sua “prima volta” su terra

E’ lo scozzese Andy Murray a fare suo il torneo Atp 250. Vittoria storica per lo scozzese, non per il 250 in sè, ma perchè è il primo titolo sulla terra rossa per lo scozzese. Andy ha battuto al tie break del terzo set Kohlschreiber. Una bellissima partita quella vista in questa strana finale di lunedì mattina(torneo monegasco falcidiato dalla pioggia). Si ripartiva dal 3 a 2 Murray senza break del giorno precedente.  I due offrono un tennis molto godibile con Murray che in questo primo set sembra avere il pieno controllo degli scambi. Murray sembra veramente a proprio agio anche su questa che non è la sua superficie favorita. Il tedesco dopo un inizio di stagione scoraggiante pare rinfrancato dall’aria di casa.

murray clay

Nel primo set si va avanti con i servizi fino al tie break. Senza grandi difficoltà il numero tre del mondo fa suo il set per 7 punti a 5 dimostrandosi molto in palla soprattutto in vista dei prossimi due 1000. Nel secondo set siamo testimoni della crescita progressiva del tedesco che tra palle corte, recuperi incredibili e passanti stupendi riesce a strappare il break portandosi sul 3/2. A questo punto c’è stata l’impennata d’orgoglio dello scozzese che confeziona un game di risposta come solo i fenomeni sanno fare si riprende il break, va sul tre pari, tiene il servizio a 15 e volta 0/40 sul servizio di Kohlschreiber. Qui grande reazione del giocatore di casa ed ennesimo cambio dell’inerzia con il tedesco che con quattro ottime prime riesce a limitare la risposta di Murray, tiene 4 pari e ci lascia incollati alla sedia per vedere chi avrà la meglio. Si arriva sul 6/5 e servizio Murray; ci stavamo gia gustando un nuovo tie break ma Kohlschreiber non è daccordo, mette alle corde Murray che non incide col servizio come ha fatto per tutto l’incontro e chiude a suo favore il secondo parziale per 7/5.

Terza frazione che continua sul filo dell’equilibrio una sola palla break concessa in tutto il set e da parte di Murray nel primo game. Qualità di tennis interessante, un vero piacere vedere Murray in campo, con i suoi sfoghi, capelli e barba non curati, pare essere li per caso e controvoglia ma lotta sempre e comunque su tutti i punti. Arriviamo quindi al tie break e come nel primo anche qui il primo a subire il mini break è Murray ma se lo riprende immediatamente con uno straordinario passante di rovescio da due metri fuori il lato sinistro del campo che lascia il povero Kohlschreiber di stucco. Da qui, assolo Murray che chiude per 7 punti a 5.

2015 Australian Open - Day 7

Dopo questa settimana di tornei abbiamo potuto ammirare anche Andy Murray al suo esordio stagionale sul rosso. Un Andy apparso abbastanza in palla, tra alti e bassi dato che mancano ancora 3 settimane al roland garros ma voglioso di combattere e di portare a casa il primo titolo sul rosso(il suo tallone d’achille). Ora avanti tutta con Madrid e Roma e poi finalmente il Roland Garros. Chissà se proprio Andy può essere il guastafeste di quest’anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy