Nadal di un altro pianeta: Thiem strapazzato

Nadal di un altro pianeta: Thiem strapazzato

Il maiorchino strapazza Thiem in 1 ora e 30 minuti, mostrando una netta superiorità

Commenta per primo!

Se questo è il Nadal che abbiamo visto in queste prime due settimane di terra rossa, per gli avversari è dura batterlo al Roland Garros. Altra décima conquistata dallo spagnolo, a meno di una settimana dalla décima fatta a Montecarlo. Thiem deve ancora migliorare sotto l’aspetto della continuità e aspetto mentale, ma la strada per diventare prossimo numero uno al mondo è oramai vicina.

PRIMO SET EQUILIBRATO- Perché alla fine il primo set è piacevole e il tasso tecnico è elevato in campo. Thiem gioca bene e i suoi turni di servizio li tiene benissimo, ha anche una occasione in apertura di brekkare Nadal, annullata benissimo. Si arriva fino al decimo gioco, dove la pressione è tutta sulle spalle del giovane austriaco. Qui Thiem ha un suo solito passaggio a vuoto, approfittato alla perfezione da Nadal, che alla prima occasione di brekkare e chiudere il primo set, lo fa alla perfezione, mostrando come Thiem nei momenti delicati debba ancora crescere molto.

Dominic Thiem
Dominic Thiem

SECONDO SET, IL CROLLO- Nel secondo set l’equilibrio è spezzato. Nadal diventa padrone incontrastato del campo e avanza molto, sfruttando anche i molti errori gratuiti di Thiem. Dopo esser stato bravo l’austriaco a salvare tre palle break e andare 1-1, qui il crollo e black out di Thiem, che perde il servizio ben due volte, grazie ad una percentuale di punti con la prima inferiore al 50%. Nadal vince il suo decimo titolo qui, nel suo stadio, mandando un forte segnale ai suoi rivali: per il Roland Garros, sarà dura batterlo.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy