Nadal: “E’ un gruppo difficile, non possiamo esserne felici”

Nadal: “E’ un gruppo difficile, non possiamo esserne felici”

Lo spagnolo, numero 2 al mondo, ammette che il girone che è toccato alla Spagna per le fasi finali di Coppa Davis non è affatto semplice.

di Jonathan Zucchetti, @J_Zucchetti

Il sorteggio della fase finale di Davis, che si disputerà a novembre a Madrid, non ha di certo favorito la Spagna, che se la vedrà con Russia e Croazia, in un gruppo che per molti è il più difficile di questo nuovo formato di competizione.
Uno dei probabili partecipanti, Rafael Nadal, ha accolto questa idea comune, ribadendo come la sua nazione non abbia avuto molta fortuna: “Il gruppo con Croazia e Russia è molto complicato, ma speriamo che la Spagna riesca a far bene lo stesso”, ha commentato il numero 2 al mondo. “Non ci sono sfide facili in Coppa Davis, soprattutto se si parla della Russia, una delle più difficili che potessero toccarci. Non possiamo ritenerci contenti ma nemmeno loro, russi e croati, possono stare tranquilli: vedremo chi passerà. Sono squadre con molta qualità e giocatori molto bravi.

Più conciso è stato il suo allenatore, Carlos Moya, che ha riassunto in breve la sua idea riguardo il gruppo B in cui rientra la Spagna: “E’ il peggiore che potesse capitarci”.

Rafa, che ha iniziato la stagione con la finale a Melbourne, sta aumentando il carico di allenamento in vista dei tornei di Acapulco, Indian Wells e Miami. “E’ una parte della stagione che mi piace e in cui ho sempre raggiunto buoni risultati. Ho la convinzione di potermela giocare fino in fondo in tutti e tre i tornei: in Australia ho perso la finale con Djokovic, e non era l’esito che speravo, ma comunque è un buon punto di inizio”

Fonte: puntodebreak.com

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Branka Gencic - 3 mesi fa

    Nel Coppa Davis,non si sa mai niente,spesso non giocano
    il più migliori tennisti,ma credo che ora sarà qualcos’altro.
    Saranno tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy