Non c’è partita contro Pouille: Bautista trionfa a Dubai

Non c’è partita contro Pouille: Bautista trionfa a Dubai

Lo spagnolo si è imposto in due set giocati alla perfezione, senza mai dare a Lucas la possibilità di riemergere.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Bravo, Bautista. Credo che non ci sia parola d’elogio più giusta per descrivere la prestazione odierna dello spagnolo, che non è mai stato veramente in difficoltà contro un Pouille falloso e poco centrato. È riuscito ad ingabbiare il francese nella propria rete, fatta di accelerazioni di dritto e di difese strenue. Pouille sia nel primo che nel secondo parziale è stato molto impreciso, forse spompato dalla maratona di ieri nella semifinale contro Krajinovic.

Nel primo set Lucas è stato breakkato nel quarto game, e da quel momento è cambiato il match. Per essere più corretti è giusto dire che il francese abbia perso praticamente da solo il turno di battuta, commettendo un errore col dritto sul 40 pari e un doppio fallo sul vantaggio esterno. Il nativo di Grande-Synthe ha poi cercato di contro-breakkare nel game seguente Bautista, senza però riuscire a sfruttare la palla-break. Lo spagnolo ha dato prova di grande fortezza psicologica, non si è lasciato deconcentrare da quello che poteva diventare un immediato ritorno di Pouille e si è portato sul 4-1. Un gioco da ragazzi per lui, poi, chiudere il set e portarsi in vantaggio.

Nel secondo parziale è stato in realtà Lucas a portarsi in vantaggio di due lunghezze, andando sul 3-1. Bautista, tuttavia, è riuscito in quello in cui aveva fallito il proprio avversario nel set precedente, e cioè a breakkare nel game successivo e a riportarsi immediatamente in parità. Con un Pouille abbattuto, poi, la partita ha mantenuto un equilibrio precario fino al nono game, quando lo spagnolo ha trovato il break decisivo. Quel break gli ha poi permesso di andare sul 5-4 e servizio, e di vincere il torneo mantenendo abbastanza agevolmente la battuta nel gioco successivo.

Per Pouille è quindi la seconda finale persa nel giro di due settimane, mentre per Bautista è il secondo torneo nel palmarès in questo folgorante inizio di 2018.

Atp Dubai, finale:

R. Bautista Agut b. L. Pouille 6-3 6-4

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Stefano Edberg - 5 mesi fa

    Era ovvio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy