Novak Djokovic: “Al momento è impossibile giocare come vorrei”

Novak Djokovic: “Al momento è impossibile giocare come vorrei”

Il serbo ha parlato a margine della sconfitta contro Benoit Paire, definendo il suo momento spento e negativo e ammette di non avere rimedi per i prossimi tornei

di Mattia Esposito

DELUSIONE- Una sensazione di sconforto e disagio scuote il circuito ATP: il cannibale, colui che azzannava chiunque e vinceva ovunque, non c’è più. Da quando è tornato, da inizio 2018, Novak Djokovic continua ad avere gli stessi problemi, che vanno dai dolori alla precaria forma fisica. Uscito di scena agli ottavi agli Australian Open contro Hyeon Chung, ha ceduto la scena al secondo turno sia ad Indian Wells, perdendo contro Tao Daniel #111 al mondo, sia a Miami contro Benoit Paire, nella seconda sconfitta nelle ultime 40 sfide contro un francese, prima a distanza di 8 anni. La sconfitta per 6-3 6-4 contro il #47 al mondo costringe Nole a salutare il Sunshine Double e a riprendere la propria corsa in vista di Montecarlo. Un Djokovic senza forze, che passeggia in campo privo di idee e di quella profondità fondamentale per il suo gioco. Una caduta libera senza precedenti, con il serbo inerte ed imponente contro avversari che in passato avrebbe schiantato senza problemi. E proprio a margine della sconfitta contro il funambolo transalpino, dichiara: “Sto cercando di migliorare ma tutto ciò non funziona. Ovviamente non mi piace essere in queste condizioni precarie, vorrei giocare nel miglior modo possibile, ma ora, non mi è impossibile, non ci riesco.” Il classe ’87 sembra rassegnato e stanco di soffrire i capricci del suo corpo quindi parla del match: “All’inizio non stavo male, ma già dopo i primi giochi ero senza forze. Benoit invece ha giocato bene, soprattutto nei momenti clou del match.” Un caldo torrido, sofferto terribilmente dal balcanico come ai vecchi tempi, aggiunto ai problemi fisici e all’ottimo momento del francese.

DECISIONI- Una brutta batosta per il serbo, che non si aspettava di giocare così male contro il francese ma in generale nel sud degli States, data la scelta di parteciparvi: “Decisi di partecipare ad Indian Wells e Miami per testare la mia forma fisica e capire se ero capace di competere. Se non fossi stato sicuro di poter parteciparvi, assicuro che non sarei venuto qui. Ma ci sto provando, anche con l’aiuto dei fan che mi appoggiano. Sfortunatamente non sono nelle condizioni per giocare, ma la vita continua…” Il tennista di Belgrado appare triste e rassegnato di fronte alla sue precarie condizioni fisiche come testato in California e in Florida ma complice le vittorie soddisfacenti del passato, sembra farsene una ragione…Ed a proposito della stagione sulla terra rossa, spiega: “Non so se riuscirò a partecipare alla primavera su terra battuta, ma spero di farcela. Continuerò ad allenarmi e proverò a riprendermi fisicamente.” La vita e il tennis proseguono, ma continuare a vedere il circuito senza uno dei migliori della storia di questo sport come Novak Djokovic, è triste. Il tempo dirà quando e se Nole il Grande tornerà…

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Francesco Canicossa - 4 mesi fa

    Luca Celi che tristezza forza djoker non mollare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Valter Vogliotti - 4 mesi fa

    Sinceramente pur non essendo il mio tennista preferito ml spiace molto vederlo soffrire così,spero possa riprendersi in fretta,auguri Nole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paola Ross - 4 mesi fa

    Forza Nole!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Elisa Pederiva - 4 mesi fa

    Da sua tifosa, vederlo così è terribile. Spero che possa tornare ad alti livelli, ma fino a quel momento spero non giochi più mach ufficiali. È altrettanto terribile leggere certi commenti …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Anir Anera - 4 mesi fa

    Uno psicodramma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Trimonti Maurizio - 4 mesi fa

    Un campione si rialza sempre. Evidentemente ha vinto molto all’apice della carriera ma non è un campione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mirko Aschiero - 4 mesi fa

      Djokovic non è un campione?? Il serbo è insieme a Roger e Rafa uno dei 3 più forti tennisti mai visti!, Detto da fan di Roger penso che Djokovic sia il tennista moderno per eccellenza e che già dalla prima volta che l ho vsto giocare contro safin nel 2005 in Australia ho capito sarebbe diventato un fenomeno! Campioni lo sono pure del potro, wawrinka, nishikori, Murray, nalbandian, Davydenko ecc. Poi ci sono tre fenomeni su un gradino a parte (Nole Roger Rafa)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Trimonti Maurizio - 4 mesi fa

      Non devo pensarla come te x forza. Non lo ritengo un campione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Fulvio Silvestri - 4 mesi fa

      È un dato oggettivo, il pensiero c’entra poco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Nino Nobile - 4 mesi fa

    Non ha più motivazioni ha vinto quasi tutto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Andrea Varriano - 4 mesi fa

    Non sono mai stato un suo tifoso ma vederlo giocare così fa male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy