Novak Djokovic: alcuni numeri di una superiorità mai vista

Novak Djokovic: alcuni numeri di una superiorità mai vista

Se fino a poco tempo fa si poteva parlare di Fab Four, ora c’è solo un Fab One: Novak Djokovic, che dall’alto dei suoi 16mila punti e passa è il dominatore incontrastato del ranking ATP. Come ha fatto? Ha vinto praticamente tutto.

1 Commento
A giorni usciranno le classifiche aggiornate ATP: il numero uno del mondo, Novak Djokovic, dopo avere vinto il torneo Master 1000 di Indian Wells è già in semifinale al cugino Master 1000 di Miami. I suoi più diretti rivali, Andy Murray, Roger Federer, Stan Wawrinka, sono stati invece fatti fuori fin dai primi turni del torneo americano.
La leadership del ranking ATP sembra, quindi, doversi consolidare ancor di più: il serbo di Belgrado continua la sua folle corsa verso l’annientamento di ogni umano record della storia del tennis. Nonostante ciò, tuttavia, continua ad essere poco amato dal pubblico, se paragonato ai suoi colleghi più illustri e considerati i suoi successi.
Nole in questi ultimi anni ha praticamente vinto tutto e sta letteralmente spazzando ogni record di questo sport: 27 master 1000, 5 ATP Finals (di cui 4 consecutivi), 6 Australian Open e altri 6 Slam tra Wimbledon, Roland Garros e Us Open.
Ecco la classifica attuale:

 

Sfogliando l’attuale classifica ATP la prima cosa che balza agli occhi  è l’enorme distanza che lo separa dal numero due del mondo Andy Murray: il divario tra i due è di ben 8.170 punti !
Ancora più incredibile è il fatto che, se sommassimo a quelli di Andy Murray i 7.695 punti del terzo classificato, tale Roger Federer, non riusciremmo, comunque, ad eguagliare il serbo. Resterebbe, ancora, una differenza di 475 punti!

 

16.540 (Novak Djokovic)  = 8.370 (Andy Murray)  + 7.695 (Roger Federer) = +475!

 

MATEMATICA-LAVAGNA
Senza dubbio questa sembra più l’era del Fab One, e non dei Fab Foure. Nole sarebbe numero uno anche se non considerassimo nel calcolo della classifica i punti conquistati negli Slam: senza togliere, peraltro, quelli conquistati invece dai suoi avversari.

Non ci credete? Secondo il regolamento ATP la vittoria di uno Slam vale 2000 punti, mentre il raggiungimento della finale “solo” 1.200. Secondo un rapido calcolo: vittoria a Malbourne (2000) + vittoria a Wimbledon (2000) + vittoria a New York (2000) + finale a Roland Garros (1200)= 7.200 punti.   Se sottraessimo, quindi, questi punti dal tesoretto del serbo, il nativo di Belgrado manterrebbe comunque un bagaglio di 9.340 punti che gli consentirebbe di continuare a tenere la leadership.

16.540 – 7.200= 9340

Andy Murray con 8.370 punti avrebbe quasi 1.000 punti in meno di Djokovic!

31novak
La corona di GOAT è sempre più vicina alla testa di Novak Djokovic. Il serbo sta esercitando un dominio mai visto nella storia del tennis.

 

Come si sa, esistono quattro livelli di tornei ATP. I Major costiutiscono, ovviamente, il top. Poi abbiamo i Master 1000, i 500 ed i 250. Djokovic gioca quasi esclusivamente i primi tre livelli, e li ha praticamente vinti tutti.

Studente_durante_l'ora_di_matematica

Come si sa, negli ultimi anni l’ATP ha cambiato il suo sistema di ranking, mettendo più punti in palio. Djokovic lo scorso anno ha stabilito il record per il più grande divario tra n° 1 ed il n° 2: ad aprile con ha costruito un vantaggio di 5.460 punti su Roger Federer; ad agosto ha stabilito un  margine di 5.605 punti di vantaggio su Andy Murray. L’attuale vantaggio di Djokovic sul secondo del ranking, come dicevamo, è di 8.170 punti: un divario, mai visto, anche durante i momenti di maggiore dominio del trentaquatrenne Roger Federer. Soprattutto perché proprio mentre lo svizzero allungava il passo, un agguerrito adolescente spagnolo iniziava il suo dominio sulla terra battuta.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ratko Mila Balaban - 1 anno fa

    ZATO ŠTO JE KRALJ TENISA I DOŠO ČOVEK SA DRUGE PLANETE I MALTRETIRA SVOJE PACIJENTE ***

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy