ATP Parigi Bercy: Andy Murray umilia Goffin, si ritira Nishikori. Un pessimo Djokovic la spunta contro Simon

ATP Parigi Bercy: Andy Murray umilia Goffin, si ritira Nishikori. Un pessimo Djokovic la spunta contro Simon

Grande prova di Andy Murray negli ottavi di finale del Master 1000 di Parigi Bercy. Lo scozzese domina con un secco 6-1 6-0 David Goffin, avversario che si ritroverá di fronte tra pochi giorni nella finale di Coppa Davis. Approda ai quarti anche l’idolo di casa Richard Gasquet, che ha approfittato del ritiro di Kei Nishikori per un problema all’anca. Ritiro precauzionale in vista delle Finals di Londra. Il peggior Djokovic dell’anno invece ha superato in due set Gilles Simon, con il punteggio di 6-3 7-5, giocando però ad un pessimo livello e commettendo molti errori gratuiti.

Andy Murray apre la giornata degli ottavi a Bercy asfaltando Goffin in 53 minuti.

Poco più di una passeggiata mattutina quella del tennista scozzese che rifila un pesante 6-1 6-0 a David Goffin nel primo incontro degli ottavi di finale nell’ultimo Master 1000 di stagione.

Murray parte subito a razzo infilando 12 dei primi 13 punti salendo 3-0. Il belga annulla la palla del 4-0 accorciando le distanze, ma è solo un fuoco di paglia perché da li in poi il britannico infila 9 giochi consecutivi chiudendo 6-1 6-0 una partita che non ha mai avuto storia.

Murray ingiocabile al servizio chiude con 8 aces, 22 vincenti e il 90% dei punti con la prima.

Dal canto suo Goffin commette 22 gratuiti vincendo  1 punto su 4 con la seconda.

I due si ritroveranno di fronte tra un paio di settimane per l’attesissima finale di Davis dove il Belgio (ritorna in finale dopo un secolo) affronta in casa, sulla terra battuta, la Gran Bretagna che non vince l’insalatiera dal 1936.

Gasquet-Nishikori 7-6 4-1 rit.

gasquet-600x420

Interessante sfida di ottavi tra il talento francese dal gran rovescio ad una mano ed il giapponese finalista degli US Open 2014. I precedenti dicono 5-0 Gasquet ma Nishikori gli è davanti in classifica con un posto al Master di Londra già al sicuro.

Primi 3 games spettacolari con tanti colpi vincenti dove Gasquet annulla 3 palle break portandosi avanti 2-1

La partita segue i servizi fino al 5-5 dove  il francese è costretto ad annullare altre 4 palle break che avrebbero mandato Nishikori a servire per il set.  Nel tiebreak Gasquet conquista 4 punti consecutivi dal 3 pari e si va a prendere il set dopo aver annullato 7 palle break al giapponese.

Nel secondo set Gasquet fa il break sul 1-1 con Nishikori costretto a chiamare il fisioterapista per un problema all’anca. Problemi che aumentano dopo il secondo break del francese che lo proietta sul 4-1 e servizio. Li il nipponico alza bandiera bianca per non rischiare in vista del Master di Londra che si gioca fra 2 settimane. Il francese andrà sfidare nei quarti un Andy Murray in grande condizione.

Djokovic-Simon 6-3 7-5

image

Il serbo, campione in carica, sconfigge l’idolo locale Gilles Simon nonostante abbia giocato la peggior partita dell’anno. Primo set che vede Djokovic cedere il servizio sul 1-1 prima di piazzare una serie di 5 giochi a 1 che lo manda a riposo sul 6-3 senza ulteriori rischi.

Clamoroso epilogo nel secondo set dove i giocatori cedono i primi 7 games al servizio, sul 4-3 e battuta il serbo concede una palla per l’ottavo break di fila dove però riesce ad uscire grazie al servizio. Nel gioco successivo, Simon tiene per la prima volta il servizio nel set portandosi sotto 5-4 con servizio Djokovic. Chiamato a servire per il match, il serbo si porta avanti 30-0 prima di commettere 3 errori gravissimi e concedere l’ennesimo break a Simon che lo aggancia sul 5 pari.

Il set però riserba ancora sorprese con il francese che cede di nuovo il servizio mandando Djokovic a servire per il match per la seconda volta . Questa volta Djoker non sbaglia chiudendo a 0 con un diritto in contropiede, nonostante abbia giocato probabilmente la peggior partita dell’anno al servizio.
Djokovic che affronterà nei quarti il vincitore della sfida tra Tsonga-Berdych.

 

Di A.Fucile 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy