Quale sarà il prossimo record di Roger Federer?

Quale sarà il prossimo record di Roger Federer?

Roger Federer si è preso un periodo di meritate vacanze dopo il trionfo raggiunto agli Australian Open. ll campione svizzero, tuttavia, ancora ha fatto sapere quando e dove tornerà alle competizioni. Nel riportare alcune sue dichiarazioni rilasciate di recente, abbiamo cercato di carpire quali potrebbero essere i suoi prossimi obiettivi ed in particolare, quali record potrebbero superare nel corso della stagione.

15 commenti

Federer oggi è quarto nella classifica all-time dietro a Margaret Court, Serena Williams e Steffi Graf, che hanno conquistato, rispettivamente, 24, 23 e 22 Slam. Guardando la storia del tennis maschile è già il numero uno indiscusso, ma a quanti Slam potrebbe arrivare Roger? Dei tennisti in attività alle sue spalle Nadal ha 4 major in meno, ma vanta la prima posizione del ranking. Federer ritiene che il record di Margaret sia troppo distante. Nonostante abbia vinto tre degli ultimi 5 slam, Roger ha affermato che raggiungere i 24 titoli Slam della Court non sia un reale obiettivo per lui, almeno non per adesso. “ Non ci penso, Non credevo neppure che arrivare a 20 fosse possibile. 24 titoli slam sono troppo lontani. Sono molto contento di quello che ho raggiunto, questi numeri sono surreali, sono davvero felice! Ora sono solo molto eccitato all’idea di poter riposare per due settimane. Posso prendermi del tempo per la mia famiglia e per festeggiare. Il numero 20 è super speciale, quindi cercheremo di godercelo al meglio. È uno dei grandi momenti della mia carriera. Sono ancora un po’confuso, tutto è finito per il meglio e sono stato in grado di vincere. L’anno scorso è stato un più semplice perché in me c’era solo incredulità, quest’anno sembra più surreale. Non posso credere di essere stato in grado di difendere il mio titolo dopo tutti questi anni. “Chissà come sarà il prossimo anno…” Mentre Federer faceva il giro del palazzo del governo a Melbourne con il trofeo di Norman Brookes fra le mani, ha pronunciato queste parole che saranno come musica per le orecchie dei suoi adoranti fan: “Non sono sicuro di quanto mi sentissi davvero in grado di difenderlo. Forse l’anno prossimo, quando tornerò, penserò di potermi ripetere ancora e probabilmente non ci riuscirò“. I sostenitori si sono in qualche modo fatti prendere dal panico quando, durante i ringraziamenti post premiazione, Federer ha omesso di dire la classica frase: “Ci vediamo l’anno prossimo!” Ma già nella conferenza stampa e poi in queste dichiarazioni Roger ha confermato che guarda avanti e non intende fermarsi. L’obiettivo più papabile per Federer potrebbe essere quello di spodestare Nadal dalla vetta del Ranking. Attualmente è a soli 155 punti dallo spagnolo, ma per lui ballano tanti punti dato che dovrà difendere i titoli sia ad Indian Wells che a Miami a marzo. Federer dovrà programmare al meglio e valutare con attenzione le sue opportunità se vuole riuscire nell’impresa. Il Torneo di Dubai alla fine di febbraio potrebbe offrire allo svizzero una buona chance in quest’ottica. Visto che lo scorso anno ha subito una sconfitta inaspettata contro Donskoj, potrebbe approfittare per raccogliere punti importanti. Tuttavia, Federer deve ancora decidere se giocare a Dubai. Mentre Nadal sembra intenzionato a rientrare ad Acapulco. Come grande novità del 2018 ci potrebbe essere un torneo sulla terra battuta. Infatti molti fan auspicano che Roger punti al Roland Garros. Nulla di più che una semplice fantasia, nessuna conferma al riguardo. Se Federer riuscisse a superare Nadal, diventerebbe l’uomo più anziano nella storia del tennis ad essere riuscito ad occupare il primo posto della classifica. André Agassi, il detentore del record attuale, aveva 33 anni e 131 giorni nel 2003. Stando a quanto dichiarato dall’ex tennista Greg Rusedski ci riuscirà presto: “20 Grand Slam è una cosa incredibile. Penso che salterà di nuovo la stagione in terra battuta, ma sarà di diritto il favorito per Wimbledon. Sembra dunque che sia destinato a continuare a vincere. Per un giocatore che ha 36 anni è incredibile, potrei continuare con i superlativi all’infinito e penso che tornerà numero uno del mondo. Serena ad oggi può vantare 23 major e magari vuole raggiungerla. Roger ama quello che fa. Ama essere un tennista. Ha una grande passione e a 36 anni non è semplice. La sua capacità di recupero è inferiore agli atleti più giovani“. Per il momento anche i fan RF20 possono rilassarsi, godersi il momento e guardare al futuro con ottimismo. Ha placato i timori sul fatto che questa sia stata la sua ultima apparizione in Australia. La posizione di numero uno al mondo è alla sua portata. Anche se ha dichiarato di non credere di poter raggiungere il record della Court di 24 Grand Slam, questa potrebbe essere la motivazione di cui ha bisogno per giocare qualche altro anno. Sembra, quindi, che Federer ci regalerà il suo tennis ancora per un po’. Magari faremo in tempo a vedere il passaggio del testimone con quello che diverrà il prossimo campione di questo meraviglioso sport. Quando accadrà e chi sarà il suo successore non ci è dato saperlo, intanto godiamoci ancora Roger!

15 commenti

15 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Selene Eleonori - 2 settimane fa

    Lo so che è solo un sogno irrealizzabile ….. ma cavolo se sarebbe fantastico vederlo conquistare il Grande Slam!!!! AO Roland Garros Wimbledon e US OPEN !!! E poi …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luca Funari - 2 settimane fa

    Vincere uno slam…BENDATO oppure giocando con il braccio SINISTRO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Max Tugnoli - 2 settimane fa

    Speriamo continui a giocare ancora per tanto tempo …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Minelli Marco - 2 settimane fa

    Un altro wimblebon o forse un US open poi pensò basta e già più che sufficiente penso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Franco Fraccalaglio - 2 settimane fa

    Cmooon King Roger

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Natalia Oldani - 2 settimane fa

    il più vecchio numero uno ? :p

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mimmo Munno - 2 settimane fa

    La grazia fatta persona..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Massimo Compagnoni - 2 settimane fa

    Roger è già un mito ha già quasi vinto tutto meno i nostri internazionali ed è un peccato magari diventerà dopo un grande scef è se come gioca sarà una rivelazione pure lì! !.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Scef?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giancarlo Jep Runza - 2 settimane fa

      Nemmeno Monte Carlo a dire il vero…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Emiliano Bigey - 2 settimane fa

      Roma, Montecarlo e MasterSCEF, la coppa del mondo di calcio gli unici trofei mancanti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Barbara Leucci - 2 settimane fa

    Verso l’infinito e oltre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Terence Pippo - 2 settimane fa

    Ritornare numero uno!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mirko Cappilati - 2 settimane fa

    Per me può giocare anche in una valle.e sempre uno spettacolo e sempre sarà uno spettacolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Emilia Grossi - 2 settimane fa

    L’importante e’ che gjochi dove più gli aggrada e che possiamo vedere la sua classe

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy