Rafa Nadal è tornato veramente? A breve la prova del Roland Garros

Rafa Nadal è tornato veramente? A breve la prova del Roland Garros

9,9,9 sono i numeri di Rafa Nadal. 9 titoli a Montecarlo, 9 a Barcellona e 9 al Roland Garros. Adesso però Rafa è tornato ad essere veramente competitivo e rischia di vincere il decimo trofeo a Parigi. Di questa opinione sono Paul Annacone e Rod Laver. Nel frattempo Rafa dice “Amo competere ed è una gioia anche solo allenarmi”

1 Commento

In aprile Rafael Nadal è tornato ad essere il campione di sempre. Ha vinto la doppietta di titoli a Montecarlo e Barcellona battendo Stan Wawrinka, Andy Murray e Gael Monfils a Montecarlo e Kei Nishikori in finale a Barcellona.  Ha ristabilito sulla terra  standard impossibili ad altri ma non a lui. E il valore di riferimento, ovviamente è se stesso. In dieci anni, dal 2005 al 2014, ha vinto nove Roland Garros. Quindi la domanda che sorge è: riuscirà a vincere il decimo?

RAFA E’ FELICE E POSITIVO  – “Penso positivo”ha detto Nadal ai media a Roma la settimana scorsa”spero di continuare su questa scia. Competere mi rende felice, mi fa sentire bene, anche quando mi alleno, lo faccio con la gioia di continuare a crescere” A Roma ha giocato bene, anche contro Novak Djokovic, che rappresenta ancora lo scoglio più grosso per Rafa, ha perso infatti dal serbo in semifinale per 7-5 7-6 in quella che potrebbe essere stata una preview di un ipotetico match a Parigi. Alla luce di quella partita non sembra più così improbabile una vittoria di Rafa. 10. Pensiamoci. In termini di tennis è un numero quasi incomprensibile. Roger Federer e Pete Sampras hanno vinto 7 volte sui prati di Wimbledon, Martina Navratilova 9 volte. Ma nessun giocatore dell’era Open ha conquistato la doppia cifra in uno Slam. “10 sarebbe un numero enorme per Rafa- ha detto Chris Evert- vi rendete conto di che cosa significhi? Penso che per un giocatore uomo, un tre su cinque sulla terra sia la prova più dura da affrontare, è duro lavoro e lui è il più ferreo lavoratore sulla terra rossa che sia mai esistito. In più mentalmente ha pazienza e perseveranza”. Evert ha un bilancio di 72 match vinti a 6 al Roiland Garros, Rafa di 70 a 2. Borg, che si è ritirato all’età di 25 anni, di 49 a 2.

NADAL DOVREBBE RALLENTARE UN PO’ – Paul Annacone, coach storico di Pete Sampras e opinionista a Tennis Channel dice che Rafa a suo parere dovrà fare i conti col desiderio di giocare molti match e adottare un approccio più prudente “La mia preoccupazione per Rafa è che anche lui sta invecchiando e con l’avanzare degli anni risulta impossibile mantenere sempre un alto livello di gioco, che poi è il modo in cui Rafa ha sempre trovato la fiducia per vincere a Montecarlo, Barcellona e a Roma. A 30 anni è dura continuare così. Questo è anche il motive percui Sampras e Federer, che pensano di essere detentori del miglior tennis- non in modo arrogante ma per un dato di fatto-hanno fatto pace con la loro età. E questo è il motivo per cui hanno potuto giocare ad alto livello anche più in là con gli anni. Non è una critica ma un’osservazione. Rafa al contrario se gioca poco esaurisce la carica”

RAFA E NOLE SONO ALLO STESSO LIVELLO – La rinascita di Rafa non è passata inosservata nel cerchio di ex numeri 1. Rod Laver ha detto a ESPN:com “ Il modo in cui Rafa sta giocando è fantastico, e sarà interessante vederlo ai quarti o in semi o in finale contro Djokovic, in realtà non possiamo sapere la reazione di Novak a questa rinascita, perché in realtà quest’anno sperava di vincerlo finalmente lui questo Roland Garros. Li ho visti giocare Rafa e Nole e credo che ora siano allo stesso livello, penso però che Rafa ce la farà e vincerà lui”. Roy Emerson, 12 volte campione Slam ammira l’etica del maiorchino “ In ogni punto gioca come se fosse nella seconda guerra mondiale, ogni colpo è una battaglia. E’ impressionante come abbia il desiderio e la concentrazione di vincere punti contro chiunque. Vincere il decimo Roland Garros? Sarebbe fantastico, sarei felice di vederglielo conquistare”. Dice Justin Gimelstob, commentatore su Tennis Channel “9 Montecarlo, 9 Barcellona, 9 Roland Garros, Rafa è il giocatore più dominante e di successo nella storia dello sport. E’ una grande cosa per lo sport che sia tornato”

Per un lungo periodo la cosa più dura nel tennis è stata battere Nadal sulla terra rossa. Oggi è indubbiamente più umano ma il Roland Garros è assolutamente alla sua portata. Come dice Annacone: “Come abbattere una simile forza della natura? Sarà sicuramente un successo”

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luigi De Rosa - 8 mesi fa

    Nine nine nine the number of the best…on the clay

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy