Rafael Nadal: “Se non ci fosse stato Federer avrei vinto più titoli”

Rafael Nadal: “Se non ci fosse stato Federer avrei vinto più titoli”

Il maiorchino ha inaugurato ieri la sua nuova Accademia di tennis ed ha voluto al suo fianco il suo rivale-da-sempre -Roger Federer. I due si sono prodigati in complimenti reciproci e segni di stima. Nel frattempo però non si sa ancora niente riguardo alla fine-stagione di Rafa. Quello che è certo è il programma di rientrare alla grande entrambi nel 2017

17 commenti

LA PRESENTAZIONE DELL’ACCADEMIA NADAL – Rafael Nadal ha inaugurato ieri la sua nuova Accademia di tennis a Manacor e ha invitato all’evento anche il suo da-sempre-nemico-amico Roger Federer. Alcuni hanno voluto vedere in questa cosa la fine dell’epoca “Fedal”. I due che promuovevano l’Accademia Nadal e scherzavano sul palco sul loro ritorno ai vertici nel 2017 – comunque non con troppa convinzione – hanno suscitato in alcuni dei sentimenti di nostalgia forse ingiustificata ma un po’ suggerita dal fatto che Federer parlasse di avere molto tempo libero e diceva che se i suoi figli fossero diventati tennisti sarebbero andati all’Accademia Nadal da una parte, proprio l’inaugurazione di un’Accademia, che in genere i tennisti fanno a fine carriera dall’altra.

giovani

D’altra parte a far dubitare di Rafa ci sono anche le deludenti ultime prestazioni del maiorchino e il problema al polso non ancora definitivamente risolto. Eppure Rafa dice “I giornalisti me lo chiedono spesso, giocherò ancora per molti altri anni, il tennis mi diverte e l’Accademia è solo una parte del mio futuro”Secondo Rafa quindi non ci sono problemi grossi all’orizzonte, e anche lo zio Toni, suo coach è parzialmente d’accordo e infatti dice Io so che sta succedendo, ma non so se mi interessa dirlo, e tra l’altro non è una cosa concreta, è un insieme di cose messe insieme, anche se è chiaro che dal momento in cui si è infortunato al polso, quando stava attraversando un gran momento, non ha recuperato al 100% – e per quanto riguarda se farà o meno gli ultimi tornei indoor a Basilea e a Parigi Bercy- Starà a lui e al suo dottore prendere la decisione” Fatto sta che ancora da Rafa non è trapelato niente e Basilea inizia Lunedì.

fedal

RAFA E’ UN PAZZO, PER QUESTO SI INFORTUNA – Chi invece sembra essere rimasto abbagliato dalla forma e dalla vitalità di Nadal è Mats Vilander che ha fatto un salto a Manacor e lo ha visto allenarsi in occasione dell’inaugurazione dell’Accademia. “Sono venuto a vederlo allenarsi per tre giorni e sono rimasto impressionato – ha detto Wilander alla  CNN – Suo zio gli portava due racchette incordate, l’altro zio del cibo, il padre andava da una parte all’altra. Si aiutano a vicenda, e il successo di Rafa è frutto delle sicurezze che ha nella sua vita oltre al fatto che dà tutto sé stesso ad ogni punto. Non tanti atleti lo fanno. È così umile, generoso, incredibile. Penso che Rafa voglia il decimo Roland Garros, i 17 Slam di Federer sono ancora raggiungibili. Ha solamente 30 anni. La gente si preoccupa della sua condizione fisica. Si infortuna perché è un pazzo. Fa avanti e indietro destra e sinistra in campo. Sul serio, vincerà almeno un altro Slam. Novak Djokovic non potrà dominare sempre da qui a cinque anni.”E anche John Mc Enroe sembra avere la stessa opinione. “Sarà difficile per lui, ma se non avrà infortuni per uno o due anni, penso che ne vincerà un altro”

Vero è che un trio fenomenale come quello Nadal-Federer- Djokovic, uno spalla dell’altro, che si spartiscono tutti i tornei non sarà facile da ritrovare nel futuro “Cosa sarebbe successo se non ci fosse stato Federer nella mia epoca?- ha detto infatti Rafa sorridendo -Avrei vinto più titoli, sarei stato numero uno per più tempo”

17 commenti

17 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Donatella Barbini - 2 mesi fa

    Nessun divertimento e una vita sportiva poco eccitante per entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Donatella Barbini - 2 mesi fa

    Se non ci fossi stato tu rafa Roger non avrebbe avuto rivali del tuo livello e nessuno dei 2 sarebbe arrivato dove è adesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roberto Fornaroli - 2 mesi fa

    Anche Federer avrebbe vinto più titoli,
    se non ci fosse stato Fuent… ehm… Nadal…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Stefano Colombo - 2 mesi fa

    Sì certo Michele come no continua a rosicare per le tante sconfitte subite dal fantomatico dio del tennis contro il grande rafa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giuliana Cau - 2 mesi fa

      Ad onor del vero, senza Federer, Rafa avrebbe vinto poco più. Giusto le Atp finals e un altro Wimbledon. Diciamo che sarebbe stato più bello o corretto se avesse detto “mi sarei divertito meno”. È Roger che senza Rafa avrebbe vinto mooolto di più: minimo tre RG, Roma, un altro AO e un altro Wimbledon, questo sì.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Stefano Colombo - 2 mesi fa

      Vero solo una finale master e due wimbledon contro le 6 finali e tre semifinali slam perse da Federer che come i suoi tifosi era abituato a vincere facile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Giuliana Cau - 2 mesi fa

      Che poi i giornalisti riportano solo le frasi ad effetto, che lette così lasciano il tempo che trovano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Stefano Colombo - 2 mesi fa

      Sì bisognerebbe vedere l’intera intervista Comunque quello riportato da te sopra è la vera realtà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Michele Illuzzi - 2 mesi fa

    Se nn ci fosse stato lui che giocava fatto come una mina il re avrebbe superato i 20 slam….. figa ma ha anche il coraggio di parlare…. finale australian open sembrava un robot

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giuliana Cau - 2 mesi fa

    Constatazione abbastanza scontata, direi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roberto Fornaroli - 2 mesi fa

      Lapalisse impallidisce…! 😛

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giuliana Cau - 2 mesi fa

      Da neutrale, ad onor del vero, va detto che Roger senza Rafa avrebbe vinto di più: almeno tre RG, Roma e un altro Wimbledon. Poi, ovviamente, tutti senza avversari vincono di più, lapalissianissimo 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Roberto Fornaroli - 2 mesi fa

      Vorrei poter rispondere anche io, iniziando con “Da neutrale, …”, ma… credo che già la mia immagine del profilo renderebbe la mia risposta poco credibile…! 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Giuliana Cau - 2 mesi fa

      Ahahahah, il tifo, quello sano, è sempre giusto 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Roberto Fornaroli - 2 mesi fa

      E, comunque, sono d’accordissimo col tuo ultimo commento e… ci metterei anche almeno un Australian Open in più (Federer ha perso una volta in finale e due in semifinale, in Australia, da Nadal) e almeno un Roland Garros in più (Federer, a Parigi, ha perso da Nadal quatro volte in finale ed una in semifinale), oltre ai titoli già citati da te.
      Con i “se”, comunque, non si va da nessuna parte e… ammessa (non concessa…) la “pulizia” di Nadal dal punto di vista doping, almeno sul campo nessuna di quelle vittorie di Nadal su Federer è stata “rubata” (fuori dal campo, magari in qualche farmacia…, qualche dubbio in più ce l’ho, ma… dubbi che lasciano il tempo – e l’albo d’oro – che trovano, ovviamente!) :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Giuliana Cau - 2 mesi fa

      Certamente, gli AO del 2009 e minimo altri due titoli del RG (2008/11). Assolutamente Nadal non ha rubato nulla, forse Federer avrebbe dovuto essere più solido mentalmente. Di partite buttate ce ne son state diverse nella sua carriera; quella che mi sconvolse fu la semi con Nole a NY 2011, con quel doppio fallo. Ma nessuno è perfetto, nemmeno Roger ;), col massimo rispetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Carmine Cantile - 2 mesi fa

    Se non ci fossi stato tu, Roger stava a 23/24 Slam (avrebbe fatto due grandi Slam e vinto almeno 5 volte tutti i tornei dello slam). Vedi un po’ tu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy