Rafael Nadal: l’eventuale ritiro e quando potrebbe avvenire

Rafael Nadal: l’eventuale ritiro e quando potrebbe avvenire

Dopo una stagione incredibile, la leggenda del tennis spagnolo Rafael Nadal ha rivelato il momento in cui appenderà la racchetta al chiodo e chiuderà la sua carriera.

di Jonathan Zucchetti, @J_Zucchetti

IL MOTIVO PER SMETTERE – In un’intervista per l’emittente spagnola AS, Nadal ha ammesso che smetterebbe di giocare nel momento in cui il suo amore e la sua motivazione per questo sport venissero meno. Uno scenario apocalittico per i suoi milioni di fan, ma anche altrettanto improbabile: lo spagnolo ha mostrato parte del suo miglior tennis nel 2017, nella stagione che lo ha incoronato di nuovo come numero 1 al mondo. I titoli conquistati al Roland Garros e a New York, che portano il suo bottino di slam a 16 (giusto 3 dietro a Federer), dimostrano come la sua voglia di vincere sia incrollabile, nonostante i molti infortuni che ha dovuto affrontare durante la sua carriera.

LE PAROLE SUL RITIRO – Nell’intervista è stato filosofico e, come sempre, modesto riguardo l’idea del ritiro: “Non ho mai avuto un sogno in particolare, ma tutto quello che ho trascorso nella mia carriera è stato ogni sogno ed immaginazione. La mia motivazione è sempre la stessa: sentire che ogni anno sono competitivo e che riesco a divertirmi giocando a tennis. Sono fortunato a vivere di qualcosa che amo fare. Se un giorno perderò questa sensazione perché mi sto spingendo troppo in  là per conquistare qualcosa nel mio sport, allora dovrò iniziare a pensare di fare altro”.

Day Two - Nitto ATP World Tour Finals

Lo spagnolo continua: “Il mio obiettivo è continuare a giocare ad un livello che mi permette di competere per  le cose a cui davvero tengo il più a lungo possibile”

Ogni singolo tifoso di tennis spera che Nadal rimanga lontano dagli infortuni per contribuire ad una stagione 2018 che si prospetta decisamente interessante: lo spagnolo, assieme a Federer, dovrà disperatamente difendere la propria posizione dagli assalti delle nuove leve come Alexander Zverev o Grigor Dimitrov, che hanno avuto un 2017 strabiliante. Ah, e non dimentichiamoci i ritorni degli ex-numero 1 Novak Djokovic e Andy Murray.

Fonte: givemesport.com

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cuidado con retirarte , que ya vuelve super Nole y que te atienda de nuevo siete veces seguidas

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Yvette Bjerke - 10 mesi fa

    Non voglio pensarci!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simona Manti - 10 mesi fa

    Mai Rafa c’è troppo bisogno di te nel tennis !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Luca Dal Fitto - 10 mesi fa

    Secondo me arriverà fino a Tokyo, credo possa essere un traguardo realistico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Brunella Tamagna - 10 mesi fa

    Quel giorno sara’ tristissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro Brillada - 10 mesi fa

      Concordo il giorno che si ritireranno lui e roger sarà un giorno molto triste

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mireille Lambot - 10 mesi fa

    JE LE SENT IL VA PRENDRE SA RETRAITE….SE MARIER…ET S’OCCUPER DE SON ACADÉMY…..APRES UNE CARRIERE DE HAUT NIVEAU CE SERAIT NORMAL….IL VA NOUS MANQUER….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mirella Grasselli - 10 mesi fa

    Spero il piutardi possibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Fausto Varg Renier - 10 mesi fa

    Non lo dice, dice: “Fin quando amerò giocare, continuerò a farlo”. Prego.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy