Rafael Nadal: “Non lotterò nuovamente per il #1. Federer migliore di me”

Rafael Nadal: “Non lotterò nuovamente per il #1. Federer migliore di me”

Il campione spagnolo analizza il ritorno in vetta del rivale di Roger Federer e dice che il ranking, ora, non è una priorità

di Mattia Esposito

Rafael Nadal è già in Messico. Lo spagnolo ha raggiunto Cozumel, dove trascorrerà alcuni giorni liberi tra tennis e mare, e poi giovedì, andrà ad Acapulco per preparare l’evento ATP, dove difende la finale contro Sam Querrey della 24ª edizione. Sabato a Maiorca, Nadal ha commentato Roger Federer tornato numero 1 al mondo. Lo svizzero ha appena superato il 31enne in classifica. ‘Non ha bisogno di tornare al # 1 per dimostrare chi è nel tennis’, Nadal ha detto del suo rivale. “Ciò che ha ottenuto è molto difficile e posso solo congratularmi con lui. Le classifiche non mentono, ha fatto un po ‘meglio di me negli ultimi 12 mesi.” Un raggiungimento ottenuto dall’elvetico giocando peraltro meno tornei dello spagnolo nell’arco di un anno e mezzo. A questo punto della sua carriera, le classifiche non sono più la sua priorità: “Sono stato tra i primi 2 per molti anni. Essere # 1, # 3, # 5 non fa molta differenza ora, a questo punto della carriera.” A proposito delle nuove motivazioni che lo spingono a continuare: “Ciò che mi rende felice è sentirsi competitivi e in grado di vincere tornei. Non combatterò per tornare al # 1. Combatterò per avere la mia migliore stagione possibile. Spero di ritornare in forma, anche più in là nel corso della stagione, ma spero di tornare a vincere. Gioco solo per essere felice e competitivo in ogni torneo che gioco. Questo è il mio obiettivo. Vedremo dove saró alla fine della stagione.” Ed a proposito dell’anno comunicato in Australia, spiega: “Ho iniziato la stagione ad un buon livello” ha aggiunto. “L’infortunio in Australia è stato un incidente. Ora c’è l’importante trittico di Acapulco, Indian Wells e Miami con una forte motivazione e poi arriva finalmente la terra. Il periodo che va da Acapulco al Roland Garros è per me una parte molto importante della stagione.” Non resta dunque comprendere lo stato di forma e come proseguirá il resto della stagione, con l’ambizione magari della vetta.

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Libra - 7 mesi fa

    Onestamente io Nadal non lo capisco. Lo stimo come professionista ma non lo capisco. Che male c’è nel dire di voler provare a tornare numero 1? Che se non ci riesci poi fai brutta figura? Ma un campione della sua portata si deve preoccupare di cose del genere?

    Nadal ci tiene a essere numero 1 come dimostra la sua partecipazione solo 4 mesi fa al master 1000 di Parigi Bercy dove è andato solo per assicurarsi la posizione numero 1 alla fine dell’anno (altrimenti perchè andare ad un torneo INDOOR, sul VELOCE, che non ha MAI vinto e così vicino alla ATP Finals?).

    Quindi non ha senso dire ora che essere numero 1, 3 o 5 al mondo non fa differenza ormai. Così come non ha senso lamentarsi che ci sono troppi tornei sul cemento dopo essere usciti ai quarti dell’Australian Open se non ti sei lamentato pochi mesi prima allo US Open… forse perchè quest’ultimo l’ha vinto?

    Bah, è un grande sportivo ma deve lavorare sulla sua autostima o sulla sua coerenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maura Costagli - 7 mesi fa

    Meno male che se ne accorto … meglio tardi che mai !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Edoardo Dal Canto - 7 mesi fa

    Ma perché nel titolo scrivete “ Federer migliore di me” come se Nadal li avesse detto in maniera assoluta quando semplicemente si riferisce agli ultimi 12 mesi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Riccardo Silvestrini - 7 mesi fa

    Diego Riccioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Diego Riccioni - 7 mesi fa

      Ha capito che non deve rompe il cazzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Martino Traversa - 7 mesi fa

    Esternazione di frustrazione. Comprensibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cristina Piano - 7 mesi fa

      Frustrato Nadal? Con quel palmares? Ahahahahahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Martino Traversa - 7 mesi fa

      E’ una questione psicologica. Nessun numero uno pensa che possa esistere uno meglio di se fin quando non si manifesta. Djokovich è scoppiato perchè ha funzionato fin quando doveva rincorrere. Quando la sua superiorità si è manifestata non aveva nessuno da seguire e non è stato capace di mantenere il livello. Il palmares è una cosa, i nuovi stimoli, le considerazioni del momento, sono altre. E’ probabile che l’abbia detto anche in virtù del suo stato di salute che non gli garantirebbe di arrivare a giocare fino a 37/38 anni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Massimiliano Mancini - 7 mesi fa

    Quando smetteranno entrambi, spero il piu’lontano possibile, sapremo veramente chi sara’ tra i due il piu’ Grande per vittorie, rimarranno 2 campioni ineguagliabili, hanno compiuto imprese sportive immense ritoccando in ogni dove la storia di questo sport.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Massimo Marini - 7 mesi fa

    dopo questa frase trovo in te na persona speciale e corretta sarai sempre il numero due,,,,,,,,,non e male

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Enrico Sebastiano - 7 mesi fa

    Sulla terra rimane quasi imbattibile, anche con qualche infortunio. È normale che dica così. Vedremo da giugno in poi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alessandro Pesaresi - 7 mesi fa

    Sono due grandi che provano molta stima reciproca, se Nadal dovesse ritornare n1 di sicuro Federer ricambierá i complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Trimonti Maurizio - 7 mesi fa

    Non ci credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mariano Como - 7 mesi fa

    Ha detto semplicemente che in questo momento nn è una priorità…a 32 anni nn è semplice…sono tifosissimo di Federer…dire nei confronti di Nadal che è una dimostra una pochezza unica..vuol dire che di questo sport ne mangi poco….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nadal non ha niente da envidiare a Federer ,e per me resta il miglior tennista della storia.!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mariano Como - 7 mesi fa

      Per me il migliore resta Federer…ma come ho detto ammiro Nadal.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Anchio ammiro Federer e il tennis in generale,però ogni uno ha una forma diversa di giocare e in cuanto Espanola tifo il mitico Nadal.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Mariano Como - 7 mesi fa

      Naturale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Rosella Rossa Rosa - 7 mesi fa

      Mariano Como sei vero !!??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Luca Dal Fitto - 7 mesi fa

    A questo punto delle loro carriere, sapersi programmare e gestire è una condizione irrinunciabile per potere essere competitivi…Nadal e Federer lotteranno per il primato, ma la scelta giusta per entrambi è quella di non sovraccaricare esageratamente la programmazione per inseguire questo risultato..

    Federer nella settimana olandese non ha speso eccessivamente dal punto di vista fisico, mentre mentalmente deve essere stata dura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maria Pia Martin - 7 mesi fa

      Bravissimo. Ormai lo abbiamo capito tutti che è una lotta tra 2 titani. Amici sì ma lottatori. L’importante è che Nadal capisca, perchè non credo che l’abbia capito fino in fondo, che deve cominciare a risparmiarsi. Gli basterebbe vincere tutto sulla terra rossa. Ma lui vuole di più come di più vuole Federer. E in fondo, al loro posto, chi si accontenterebbe? Pur con tutti i soldi del mondo, non li vedo a fare i pensionati. Non ancora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luca Dal Fitto - 7 mesi fa

      Ciò che li rende i fenomeni che sono, è questa capacità di trovare sempre motivazioni nuove…e con quei palmares, non è affatto scontato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Gaetano Barone - 7 mesi fa

    Spero sia solo dichiarazioni di circostanza , certo è che per me un atleta che fa dichiarazioni del genere dimostra una pochezza unica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Perri - 7 mesi fa

      Forse conosci poco la fame di vittorie di Nadal…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gaetano Barone - 7 mesi fa

      Probabile gli sia passata la fame…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Massimo Marini - 7 mesi fa

      no dimostra sincerita e sportivita,,,,,,,,,,,

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy