Federer “fatto un ottimo lavoro” Evans e doping “chiedo scusa”

Federer “fatto un ottimo lavoro” Evans e doping “chiedo scusa”

Avanti tutta Federer ad Halle, fuori il campione in carica Mayer. Cilic e Dimitrov si ritrovano e avanzano al Queen’s. Giorgi costretta al ritiro per infortunio a Birmingham, ma tiene banco il “caso Evans”, un’altra brutta storia di doping.

Roger Federer 

 

Avanza ancora lo svizzero, centrando la sua 13esima finale sull’erba di Halle, torneo già vinto per ben 8 volte in carriera. Si sbarazza agevolmente in due set, 6-3 6-4, del campione in carica, il tedesco Florian Mayer. A fine match Federer ha dimostrato soddisfazione per la sua condizione fisica e per i suoi movimenti in campo, chè sta ancora facendo un po’ rodaggio al motore, dopo il lungo stop e dopo la prematura uscita a Stoccarda. “E’ stato importante essere aggressivo da fondo e far sentire le variazioni e la potenza che posso portare in campo. Sono riuscito a muovermi bene coi piedi, e sono andato a retenei momenti giusti. Penso di aver fatto un ottimo lavoro.” Qualche vecchio fantasma si sta palesando durante questo rientro sull’erba, a partire da qualche palla break di troppo non sfruttata “Ho avuto tante chances di andare due break sopra anche nel secondo set. Sono riuscito a rimanere calmo nei momenti difficili. Penso siano segnali positivi che mostrano come stia procedendo nella giusta direzione”.

federer-halle-2017-tuesday-1

Il prossimo avversario sarà un NextGen che si è messo in mostra in particolare al Roland Garros, Karen Khachanov. “Sarà una partita interessante” ha continuato lo svizzero “ha un dritto diverso da molti che si vedono nel circuito, è forte fisicamente e sembra molto eccitato dall’idea di competere nel circuito. Sta lavorando duramente. Non lo conosco molto bene, quindi dovrò giocare un match molto concentrato sul mio gioco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy