Federer “fatto un ottimo lavoro” Evans e doping “chiedo scusa”

Federer “fatto un ottimo lavoro” Evans e doping “chiedo scusa”

Avanti tutta Federer ad Halle, fuori il campione in carica Mayer. Cilic e Dimitrov si ritrovano e avanzano al Queen’s. Giorgi costretta al ritiro per infortunio a Birmingham, ma tiene banco il “caso Evans”, un’altra brutta storia di doping.

di Aureliano Fiorini

Roger Federer 

 

Avanza ancora lo svizzero, centrando la sua 13esima finale sull’erba di Halle, torneo già vinto per ben 8 volte in carriera. Si sbarazza agevolmente in due set, 6-3 6-4, del campione in carica, il tedesco Florian Mayer. A fine match Federer ha dimostrato soddisfazione per la sua condizione fisica e per i suoi movimenti in campo, chè sta ancora facendo un po’ rodaggio al motore, dopo il lungo stop e dopo la prematura uscita a Stoccarda. “E’ stato importante essere aggressivo da fondo e far sentire le variazioni e la potenza che posso portare in campo. Sono riuscito a muovermi bene coi piedi, e sono andato a retenei momenti giusti. Penso di aver fatto un ottimo lavoro.” Qualche vecchio fantasma si sta palesando durante questo rientro sull’erba, a partire da qualche palla break di troppo non sfruttata “Ho avuto tante chances di andare due break sopra anche nel secondo set. Sono riuscito a rimanere calmo nei momenti difficili. Penso siano segnali positivi che mostrano come stia procedendo nella giusta direzione”.

federer-halle-2017-tuesday-1

Il prossimo avversario sarà un NextGen che si è messo in mostra in particolare al Roland Garros, Karen Khachanov. “Sarà una partita interessante” ha continuato lo svizzero “ha un dritto diverso da molti che si vedono nel circuito, è forte fisicamente e sembra molto eccitato dall’idea di competere nel circuito. Sta lavorando duramente. Non lo conosco molto bene, quindi dovrò giocare un match molto concentrato sul mio gioco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy