Rod Laver regala la sua storica racchetta a Roger Federer

Rod Laver regala la sua storica racchetta a Roger Federer

Il campione australiano ha fatto un dono speciale a The King: la racchetta ’62-’69 per il più grande di sempre

di Mattia Esposito

DONO- Dopo la semifinale vinta in rimonta contro Borna Coric per 5-7 6-4 6-4, la Leggenda Rod Laver, sugli spalti in compagnia di un élite varia come Pete Sampras, ha fatto un dono particolare al GOAT: la vecchia Dunlop Maxply. Un regalo pazzesco da parte del più grande dell’Era pre-Open, al suo idolo, il migliore di sempre, Roger Federer, felice come un ragazzino quando l’ha ricevuta. Un successo che va al di là della vetta riconfermata o della finale conquistata, e poi persa: ricevere dalle mani dell’australiano, l’attrezzo che lo rese vincente. Già, proprio quel Rod Laver che era presente il giorno dello psicodramma vissuto da The King a Melbourne nel 2009 contro Rafael Nadal, in una delle finali migliori sempre e finita al 5° set in favore del maiorchino: 7-5 3-6 7-6 (3) 3-6 6-2. Proprio in quell’occasione, Roger disse: “Tutto questo mi uccide” davanti gli occhi del suo idolo…

…proprio quel Rod Laver che poi, qualche anno più tardi, fotograferà estasiato l’ultima perla di Fed-Ex: il 20° titolo, 6° australiano, secondo di fila a Melbourne…

Proprio dopo i tanti successi, rimonte e ritorni del campione elvetico, il classe 1938 ha desiderato regalare qualcosa di inestimabile valore per Roger e per il tennis mondiale: la racchetta che tra il 1962 e 1969 ha permesso a Rodney di vincere ben 9 titoli dello Slam; nulla in confronto ai 200 titoli stimati che Laver sembra aver vinto in carriera. Infatti, sono solo 52 riconosciuti dall’ATP, a cavallo tra le stagioni tra i dilettanti e quella dell’Era Open. Dunque, Rod Laver si è detto onorato di donare quanto detto al #1 al mondo:“Da Rod Laver ’62 e ’69’ al più grande, dopo la semifinale di oggi. In un’altra finale.” Questa la dedica su quell’oggetto in legno, che forse è molto più prezioso e caro rispetto ai tanti trofei vinti…

LAVER CUP 2018- Due campioni così simili, sul podio dei più grandi, come lo stesso BigPete, che a differenza delle altre due Leggende però, non aveva la stessa abilità nel trasformare ogni azione in offensiva e nel far diventare semplice ogni gesto di classe. Due uomini, di eleganza, di onestà e classe, che hanno caratterizzato le rispettive epoche, entrando nell’albo dei più grandi di sempre. Tanto i due sono legati, da metter su la neonata Laver Cup, un’esibizione frequentata dai più forti del mondo con squadre miste di Europa e Resto del Mondo, prendendo spunto dalla Ryder Cup di golf, che si affrontano alternativamente, un anno nel vecchio continente e un altro negli Usa. Tanto che, dovendo raggiungere Chicago, Federer ha chiesto su Twitter informazioni sulla città: “Non vedo l’ora di visitare per la prima volta Chicago, la prossima settimana. Che posso fare quando sarò lì?”. E Rocket gli ha risposto, fra gli altri: “Vai alle sculture nel Millenium Park – è un must per chi ci va per la prima volta e io adoro tornarci sempre -. Visita il porto e fatti il tour dei Gangster del proibizionismo. Vai a vedere un match dei Chicago Bulls e e mangiati una pizza classica di Chicago”.
Campioni, GOAT, amici. Rod Laver & Roger Federer. Chi è stato il più grande secondo voi?

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Senka Fortunato - 4 mesi fa

    GRANDI ! KISS

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy