Roger Federer: “A me e a Rafa mancano molto le nostre sfide”

Roger Federer: “A me e a Rafa mancano molto le nostre sfide”

Lo svizzero ha dichiarato di sentire la mancanza delle grandi sfide con il suo rivale storico, lo spagnolo Rafael Nadal. Gli incontri tra i due si sono ridotti sempre di più in questi ultimi due anni; questa situazione, a giudizio di Federer, è causata dal cambiamento di programmazione di entrambi: meno tornei e più vittorie. L’elvetico, però, si augura di poter tornare a sfidare assiduamente Nadal già da questo 2018, in modo da contendersi fino alla fine della stagione la vetta della classifica.

di Pierluigi Serra, @pierluigi_serra

Quale appassionato di tennis non vorrebbe vedere affrontarsi Federer e Nadal in ogni torneo della stagione? Lo stesso svizzero ha recentemente dichiarato che giocherebbe molto volentieri più partite contro Nadal e che se questo non accade è perché entrambi stanno disputando meno tornei rispetto al passato.

Gli scontri diretti tra i due sono ancora nettamente a favore di Rafa (23-15), ma nelle ultime 5 partite contro lo spagnolo Federer è imbattuto, a dimostrazione dei continui miglioramenti indotti da una rivalità così particolarmente sentita. “Non so quanto effettivamente ci ispiriamo a vicenda. Io so perché continuo a giocare, lo faccio perché amo il tennis. Adoro tornare a Wimbledon o qui ad Halle, mi piace giocare contro i migliori, incluso Rafa e credo che 10 anni fa, quando anche Nadal giocava questo torneo (Halle), la sfida era molto più dura”, ha dichiarato lo svizzero alla stampa.

“Cercavo di essere migliore di lui, mostrargli cosa avevo dovuto cambiare nel mio gioco per riuscire a batterlo; a quel tempo giocavamo contro molto spesso. Tutto questo, però, in incerto senso, è finito, non giochiamo più contro tanto spesso perché facciamo molti meno tornei rispetto a prima, soprattutto da quando io salto la stagione sulla terra battuta. Lui, invece, è stato infortunato alla fine dell’anno scorso e all’inizio di questo”, ha aggiunto Federer, che vorrebbe tornare a sfidare lo spagnolo con la costanza di un tempo. “A me e a Rafa mancano molto le nostre sfide. È meraviglioso che entrambi stiamo avendo così tanto successo verso la fine delle nostre carriere. Sono sicuro che le ragioni per cui lui continua a giocare sono simili a quelle che spingono me a non mollare. Ciò che sta ottenendo al Roland Garros è assolutamente incredibile”.

L’augurio è che entrambi possano continuare questo trend positivo anche nel 2018: “Quello che stiamo facendo è molto difficile da raggiungere e mi piacerebbe continuare questo duello per tutto il resto dell’anno; spero di poter lottare con Rafa per la prima posizione, ma se non vinco un altro Slam sarà molto difficile mantenere la testa della classifica, anche se sono molto contento di essere riuscito a superare Rafa qualche giorno fa. In ogni caso stare in salute e godersi il momento è la cosa più importante per me in questo momento. Se sono sano e in forma posso raggiungere i miei sogni, questo è l’obiettivo ora come ora”, ha concluso Federer.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rudygeo2_915 - 1 mese fa

    …………………..è si di rafa e roger non ce ne sarano piu ,non so chi sia piu grande tra i due ,ma tifo nadal spudoratamente e amo anche roger,anche se amo molto il gioco di nadal ,un gioco molto progressive che classico alla federer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Angela Serusi - 1 mese fa

    Beh uno evita la terra l’altro evita l’erba.. abbarbicati ai primi due posti,mi pare un’affermazione inutile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barbara Grugnetti - 1 mese fa

      Un250 o un 500 si può evitare,un Wimbledon o un grande Slam non si evita.o no ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dede Flamini - 1 mese fa

    mancano tanto anche a me!!!! gli incontri fra Roger e Rafa sono i più belli che io abbia mai visto!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Francesca Sarzetto - 1 mese fa

    Ma che si sfidino a scacchi! Non se ne può più di quei due, qualcuno gli spieghi che non sono immortali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Davide Xavi Lecchi - 1 mese fa

      Quei due hanno riscritto il libro del tennis…soprattutto Roger quindi sciacquati la bocca prima di parlare di due leggende simili asino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Davide Xavi Lecchi - 1 mese fa

      Sorry asina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Francesca Sarzetto - 1 mese fa

      Davide Xavi Lecchi lo so che hanno riscritto il libro del tennis, e li ammiro moltissimo, però adesso basta! E mi sono sciaquata sia la bocca che le mani per scrivere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alejandra Francisca - 1 mese fa

    Federer conveniencia, juega donde le esta comodo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alberto Larghi - 1 mese fa

    Quanta ipocrisia..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Leonardo Messore - 1 mese fa

    Si evitano come la peste

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Soprattutto a noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Maurizio Mosconi - 1 mese fa

    Per cominciare iscrivetevi agli stessi tornei

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy