Roger Federer, la seconda volta sarà quella buona?

Roger Federer, la seconda volta sarà quella buona?

Roger Federer proverà a tornare in campo per la seconda volta dopo non esserci riuscito a Miami per colpa di un virus.

1 Commento

Roger Federer è si sta allenando già da diversi giorni a Montecarlo, dove il prossimo lunedì inizierà il primo Master 1000 su terra battuta.

Lo svizzero non pensava di andare a giocare nel Principato a inizio stagione, ma la lesione al menisco che lo ha tenuto fermo per due mesi gli ha fatto rivedere il calendario della propria stagione e giocare uno dei pochi tornei che mancano nella sua bacheca.

Tutti speravano di rivederlo già a Miami, torneo a cui aveva deciso di iscriversi all’ultimo minuto, visto che si sentiva meglio dopo le settimane di riabilitazione e di allenamenti specifici per potenziare il ginocchio dopo l’operazione al menisco. Là è stato possibile vederlo allenarsi ad un ritmo normale, e sarebbe anche sceso in campo, non fosse stato per un virus che lo ha messo KO giusto prima del match con Juan Martin Del Potro, lasciano i suoi fan in Florida senza poter giocare.

A Montecarlo, al secondo tentativo, spera sia la volta buona per ritrovare il ritmo nelle gambe e per riportarlo al massimo della forma il prima possibile. Dopo molto tempo fermo, sarà ovvio vedere un ritmo più basso del solito nei primi turni, sempre se riuscirà a superarli, visto che questo è un torneo che non ha mai vinto nonostante averci giocato ben quattro finali. In tre casi il giocatore di Basilea ha giocato contro Rafael Nadal mentre, l’ultima volta, si è sfidato con il compatriota Stan Wawrinka. La terra battuta non è la superficie che gli si addice meglio, e ancora meno nell’ultimo periodo, quando il suo rendimento fisico è calato ancora. Perciò sarebbe una chimera credere che possa fare bene in questo torneo, visto che torna da due mesi di stop. Per lui, la cosa più importante è il potersi di nuovo tennista e tornare a competere.

Per quello che molti chiamano “il Re” che posto, se non il Principato, sarebbe il migliore per tornare? Questa volta si ce la farà, a meno che un altro virus o imprevisti del genere non lo fermino

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marinagigi Gigimarina - 10 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy