Roger Federer: “Per la stampa l’unica cosa accettabile è vincere”

Roger Federer: “Per la stampa l’unica cosa accettabile è vincere”

Roger Federer è stato sorpreso da Nick Kyrgios nel suo debutto nella capitale spagnola. Dopo aver salvato cinque match point, e aver ceduto alla sesta opportunità, il tennista di Basilea ha dichiarato che la sua preparazione è stata troppo breve, e che nonostante non avesse mai gareggiato contro l’australiano, aveva previsto cosa lo avrebbe aspettato.
050615-Tennis-Australia-Nick-Kyrgios-pi-ssm.vadapt.620.high.0
Il numero 2 del mondo, quando gli viene chiesto lo stato dei campi, dice di non aver visto niente di diverso dagli altri anni. Alcuni rimbalzi irregolari e la scarsa reattività dello svizzero avevano provocato la domanda: “In realtà no. Ci sono sempre stati alcuni brutti rimbalzi sulla linea di fondo. Sono condizioni diverse rispetto ad Istanbul”.

Riguardo alla partita, ha detto: “E’ stata una partita veloce, con poco tempo tra un punto e l’altro, con molti servizi vincenti. Sapevo che sarebbe stata una partita molto difficile come primo turno. Le condizioni sono nettamente diverse rispetto ad Istanbul. Non sono molto sorpreso, era un risultato possibile”.

Roger ha giocato per la prima volta contro Kyrgios: “Mi è piaciuto, naturalmente. Sono contento di vedere che i giovani stanno arrivando. Mi ero allenato con lui durante il Roland Garros. Ha un grande servizio, e un grande potenziale”. “Non ho avuto una grande preparazione. Ho faticato a leggere il servizio, ho avuto difficoltà in risposta durante il match. Era molto frustrante”, dice poi lo svizzero.
Federer madrid 2015
Il 17 volte vincitore Slam, durante la partita, ha detto “mancano solo pagliacci in questo circo”. Alla domanda su cosa si riferisse quel commento, ha risposto: “Ho detto che le decisioni dei giudici di linea sono state un disastro oggi”.

L’assenza di Djokovic a Madrid apre diverse possibilità anche agli altri secondo Roger, che indica la  diversa altitudine della capitale spagnola come una possibile causa del forfait del serbo: “La terra di Madrid è totalmente diversa rispetto a quella degli altri tornei”. Naturalmente, quando c’è da indicare un favorito, Roger non esita: “Rafa è il favorito qui. E’ vero che non ha mai giocato il suo miglior tennis nelle ultime settimane, ma qui siamo a Madrid, in Spagna, dove ha fatto sempre bene, e ora che non c’è Novak, è lui il favorito”.

Successivamente gli domandano il perché del momento negativo di Rafa Nadal, e lui spezza una lancia in favore del maiorchino: “La verità è che per la stampa l’unica cosa accettabile è vincere. Se vince 22 partite di fila, tutto va bene, poi se ne perde tre, ci si chiede cosa stia succedendo. Io non prendo sul serio queste cose. Rafa ha vinto Buenos Aires, ha raggiunto le semifinali a Monaco. E’ un grande giocatore, con grande esperienza, e non ho dubbi che sarà difficilissimo batterlo al Roland Garros”.
Roger+Federer+2011+French+Open+Day+Fifteen+xXkjZNrwSg4l
Infine, Roger ha ammesso di essere felice di tornare a casa dalla moglie e dai figli. E che non sa ancora se parteciperà al torneo di Roma: “Vedremo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy