Roland Garros: Avanti Nadal e Djokovic. Altra impresa per Arnaboldi. Out Dimitrov

Roland Garros: Avanti Nadal e Djokovic. Altra impresa per Arnaboldi. Out Dimitrov

Si è da poco chiusa la terza giornata del Roland Garros. Ultimo incontro della giornata quello tra Paolino Lorenzi ed il lussemburghese Gilles Muller sospeso per oscurità. Partiamo proprio da qui. Lorenzi ci ha fatto sperare in una vittoria in tre set dato che sul 2 a 0 era avanti di un break. Poi ha subito la rimonta di Muller che ha cominciato a mettere in campo qualche vincente in più. Terzo e Quarto set sono stati decisi da due tie break che il lusemburghese ha portato a casa grazie a qualche errorino di Lorenzi e anche un pizzico di fortuna. Appuntamento a domani per il quinto e decisivo set.
Paolo+Lorenzi+Aegon+Championships+Day+2+0RuNFcVRLbEl
Oggi gli occhi erano tutti puntati sullo scontro a distanza tra i due superfavoriti che il tabellone vuole far incrociare ai quarti: Nadal e Djokovic.
Lo spagnolo si è sbarazzato anhe se con qualche patema di tropppo del francese Halys alla prima apparizione sul Philippe Chatrier. Si sono visti sprazzi di un buon Nadal sapendo che il primo incontro in uno Slam non è mai facile.

Subito dopo c’è stata la risposta del numero 1 del mondo che ha battuto 3 set a zero Jarkko Nieminem, c’è stata partita solo nel secondo set quando il finlandese si è trovato a servire per la seconda frazione. Qui Nole è tornato se stesso dopo un piccolo passaggio ha vuoto, ha vinto 5 game consecutivi che gli hanno permesso di chiudere il secondo set e mettere l’ipoteca sul terzo. Insomma i due fuoriclasse sembrano gia proiettati al quarto di finale. Ottimo oggi anche l’esordio di David Ferrer che ha lasciato solo 5 game a Lucas Lacko.
sock

Ma la sorpresa della giornata viene dall’incontro tra Grigor Dimitrov e Jack Sock. L’americano da una severa lezione al bulgaro apparso come molte volte in questo inizio di stagione abulico ed incapace di reagire. L’americano dal canto suo ha servito bene per tutto il match, ha avuto coraggio di spingere molto col dritto(il suo colpo) nei punti decisivi. La partita in pratica si decide tutta nel tie break del primo set vinto dall’americano per 9 punti a 7. Quando ti aspetti un ritorno di Dimitrov assistiamo invece al monologo di Sock che approfittando dei molti errori di Grigor porta facilmente a casa seconda e terza frazione.

Meritata vittoria per Sock, forse il giocatore più sottovalutato di tutto il circuito che, nonostante non sia sulla sua superficie favorita sta disputando un’ottima stagione al ritorno dal lungo stop forzato causa infortunio.
Tra gli altri segnaliamo le vittorie di Almagro su Dolgopolov, con lo spagnolo che sarà un test più probante per Nadal, di Leonardo Mayer su Vesely, di Cilic che ha avuto vita facile con Haase, Berlocq in rimonta su Marchenko, Kevin Anderson su Smyczek, Gasquet sul belga Gigougnon.
175217617-b7bb2bfc-d90c-4474-927d-6a8d8518f5ea

Per quanto riguarda i nostri tennisti, straordinaria impresa di Arnaboldi che dopo la maratona nelle qualificazioni continua a sorprendere facendo fuori Duckworth. Partita in equilibrio nei primi quattro set, poi nel quinto il crollo dell’australiano con Arnaboldi che porta a casa la partita. Era sotto per ben due set a zero, poi con due tiebreak vinti è riuscito a pareggiare la situazione e portarla a casa. Un po di delusione per Seppi anche se contro Isner non ci si aspettava molto. Isner lo demolisce dopo che l’altoatesino era partito avanti di un break nel primo set. Senza storia questa partita con l’americano che ha avuto vita facile. Speriamo per la stagione sul veloce, sicuramente piu adatta alle sue qualità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy