Severin Luthi: “Alla proposta di Federer di allenarlo da solo ho risposto no”

Severin Luthi: “Alla proposta di Federer di allenarlo da solo ho risposto no”

In questa breve intervista, l’allenatore svizzero ha spiegato le ragioni della separazione da Edberg ed il perchè la decisione del nuovo coach sia caduta su Ivan ljubicic.

Commenta per primo!

Severin Luthi rivela ai media svizzeri di ‘Blick‘ cosa sia successo dietro l’abbandono di Edberg, e come sono arrivati alla conclusione di prendere nello staff Ivan Ljubicic. Nel team di Federer da tanti anni, Luthi racconta i tanti dettagli che hanno portato Edberg a porre fine alla relazione.

luthi-600x336

L’abbandono di Edberg era annunciato da tanto. Lui aveva preso l’accordo solo per un anno, poi ha deciso di prolungarlo di anno rispetto a quello che era stato previsto all’inizio”, dice Severin esponendo come principale motivo i tanti viaggi che terrebbero lo svedese lontano da casa per molto.Federer mi ha chiesto se potevo allenarlo solo per tutto l’anno, gli ho risposto di no. Sono otto anni che siamo insieme nel team, e credo che 2 allenatori sia la soluzione ideale. Quest’anno con la Davis sarebbe troppo per me”, spiega Luthi.

FedererEdberg-600x337

L’allenatore svizzero spiega anche come è uscito il nome dell’ ex tennista croato. “Abbiamo discusso, seduti ad un tavolo, di molti nomi possibili e siamo arrivati al nome di Ljubicic. Ivan ha, fino a poco tempo fa, giocato contro tutti i giocatori attuali e conosce bene il materiale che si utilizza per giocare”, continua Luthi, dando valore al fatto che il il croato ha allenato un top ten come Raonic.

Federer non cambierà molto il suo gioco, questo è sicuro. continuerà a giocare offensivo, e Ljubicic sembra l’allenatore giusto essendo un grande conoscitore del gioco”, conclude lo svizzero affermando che ancora non hanno deciso come dividersi le settimane con Ljubicic.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy