Stagione 2015: il pagellone degli italiani

Stagione 2015: il pagellone degli italiani

Si chiude il 2015; si chiude un anno tutto d’oro per il nostro tennis.

Commenta per primo!

Cala il sipario sull’ annus mirabilis del nostro tennis ed eccellenti sono le valutazioni , soprattutto per il nostro tennis in rosa.

Flavia Pennetta  10
Fiumi di parole sono stati giustamente spesi per l’impresa newyorkese della brindisina che, ancor più, ha contribuito in quella che è stata la vera vittoria: aver condotto il tennis femminile fuori dal recinto di sport “ minore”. Media e social scatenati e orgoglio nazionale gratificato oltre ogni misura. Immensa!

Roberta Vinci  10
Una vince , l’altra perde in una felice sera italiana a New York. Ma la tarantina, da quarantotto ore, era già entrata nella storia dello sport italiano e non, restituendo al tennis la sua aura di stupenda imprevedibilità, di vero stile , di bellezza e , perché no, di normale umanità.
L’umiltà, il lavoro e il sacrificio pagano infine, sempre. E per il 2016 l’obiettivo Top Ten sembra più che legittimo.

Sara Errani  6 1/2
Anno molto complicato per la romagnola. Scoppiata , per ora, la coppia d’oro con Roberta , Sarita ha faticato non poco a tenere le posizioni raggiunte negli splendidi anni passati. Un più che onorevole ventesimo posto chiude l’anno, ma rimanere nei piani alti risulterà sempre più difficile, vista l’agguerritissima concorrenza.

 

giorgi 2
Camila Giorgi  6
L’enigma ancora irrisolto del nostro tennis. Nonostante sia arrivato il primo titolo WTA , Camila sembra essere un infinito work in progress e sono ancora tanti i dubbi che la marchigiana talvolta porta in scia. Atleta straordinaria , esplosività fuori dal comune ma discontinuità disarmante ; questa la sintesi dell’anno che si chiude. Confidiamo, comunque, in un 2016 che la veda, finalmente, “esplodere” ai livelli che in tanti, anche tra le colleghe più titolate, vedono a lei consoni.

 

Fabio Fognini  7
Anno di importanti svolte personali e professionali per il ligure. Fabio ottiene lusinghieri risultati in singolare ,dove batte due volte Nadal ma, soprattutto, vive una stagione da incorniciare in doppio con Simone Bolelli.  Per il resto , meglio attenersi alle parole della sua fidanzata :” Fabio in campo è imprevedibile; lui è così, prendere o lasciare”.

boleli e fognini

Andreas Seppi  6
Il 2015 parte con l’acuto australiano contro Federer; poi l’azzurro patisce diversi infortuni che ne minano le prestazioni durante il resto della stagione. Permanenza nei primi trenta che è ,comunque, assicurata con esperienza e tanta, tanta abnegazione. L’altoatesino è sempre fonte di ispirazione, soprattutto per i giovanissimi.

seppi 3

Simone Bolelli  6 1/2
Lontane le convincenti prestazioni del 2014 e la permanenza tra i primi cinquanta in singolare. L’anno di Simone vede un cambio di coach e una transizione che lo trasforma in uno dei migliori doppisti del circuito. Ma Simo può fare di più.

 

Luca Vanni  8
Graditissima sorpresa del 2015. Lucone ci fa sognare a San Paolo dove raggiunge una stupenda finale e continua a inanellare risultati più che buoni , soprattutto nella prima parte dell’anno. Ottime le apparizioni nel main draw di Monte Carlo, Parigi e Wimbledon. Cos’altro chiedere per il toscano tenace che, senza pressione alcuna, ha cominciato a macinare tennis professionistico a diciotto anni? Che continui ad ispirare con la sua umiltà e a rimanere alla larga da una certa cattiva sorte che in passato lo ha bersagliato. Ottimo Luca!

Vanni_3

Marco Cecchinato  8

Finalmente il lavoro è premiato! Marco entra nella Top 100 e “ vede” il tennis che conta , dopo tanta gavetta. Ha solo ventitre anni, solidità e testa giuste per rimanere lassù e, perché no, fare di meglio. Grandi le speranze riposte sul palermitano, a patto che rimanga coi piedi per terra e rispetti i suoi giusti tempi di maturazione.

Felici di aver vissuto con voi uno splendido anno, vi auguriamo un felice 2016.
Buon anno e buon tennis a tutti!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy