Stan Wawrinka: “Sto giocando davvero bene”

Stan Wawrinka: “Sto giocando davvero bene”

Stan Wawrinka è approdato ai quarti di finale dell’ATP 250 di San Pietroburgo, battendo il Russo Karen Khachanov con il punteggio di 7/6(10) 7/6 (1).

di Lorenzo Marini

Stanislas Wawrinka ha iniziato l’avventura nell’ATP 250 di San Pietroburgo in modo certamente positivo. Al primo turno si è imposto sullo sloveno Aljaz Bedene per 7/5 7/6 (5), mentre agli ottavi di finale ha avuto la meglio su Karen Khachanov, con il punteggio di 7/6(10) 7/6 (1). Quest’ultimo confronto non è stato semplice per Stan, tuttavia, è riuscito a venire a capo del suo avversario. Queste vittorie possono di certo considerarsi come un’ulteriore passo in avanti, che avvicinano sempre di più l’elvetico alla sua condizione ottimale. L’ex numero 3 del ranking mondiale, in occasione di un intervista rilasciata all’inizio della competizione, si è detto soddisfatto dei progressi che sta facendo: “Penso che sto giocando davvero bene, anche se devo essere ancora paziente e continuare a lavorare duramente. Devo cercare di guadagnare ancora confidenza con il campo e vedremo cosa accadrà, so che devo fare le cose giuste per questo finale di stagione”. Nel corso di quest’anno Wawrinka ha vinto 14 partite, ma ne ha perse 14. Sorge dunque spontaneo chiedersi se possa davvero ritornare alla sua forma migliore. Il 33enne, a questo proposito, ha rivelato di avere approccio legato al presente, cercando di focalizzarsi sulla prossima partita che dovrà giocare, senza considerare quale classifica potrebbe raggiungere e a quali titoli potrebbe ambire:“Voglio finire bene questa stagione, ho ancora qualche torneo da giocare. Continuerò a lavorare, a incoraggiarmi, migliorando il mio tennis e l’aspetto atletico. Inoltre, voglio finire l’anno senza affaticarmi eccessivamente, così da avere la possibilità di fare la giusta preparazione ed essere così pronto al 100% per l’inizio della prossima stagione. Poi si vedrà.”

Stan Wawrinka

“Non mi sono mai dato obiettivi quali la classifica da raggiungere, i tornei da vincere e cose del genere. Mi sono solamente posto l’obiettivo di fare le cose giuste giorno per giorno, perché è così che i risultati verranno”. Nonostante Wawrinka non raggiunga una semifinale dallo scorso Febbraio, il suo livello complessivo è sicuramente migliorato. Lo svizzero può vantare tre vittorie contro i Top 15 del ranking raggiunte in occasione dei suoi ultimi due tornei disputati. Le ultime tre sconfitte, invece, sono arrivate contro avversari del calibro di Rafael Nadal, Roger Federer nonché dell’ex numero 3 del ranking mondiale, Milos Raonic. E’ evidente che Wawrinka non sia in Russia semplicemente per continuare a lavorare sul suo gioco, ma per avanzare,“quando partecipo ad un torneo è per vincere partite, per guadagnare fiducia. Più vinci più inizi a giocare meglio. È un processo lungo, ma sono contento della partita vinta contro Bedene, mi sono allenato molto e quindi sono felice di giocare partite del genere”. Il morale di Stan è sicuramente alto, soprattutto dopo la vittoria raggiunta contro il giovane e promettente Karen Khachanov.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giusy Monco - 3 mesi fa

    Ancora troppi errori…ma sei sulla strada giusta…!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antonio Di Giovanni - 3 mesi fa

    Almeno un po’ di bel tennis

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy