Super Fognini annienta uno spento Nadal

Super Fognini annienta uno spento Nadal

“Clamoroso al Centrale”, direbbero alcuni. A dir la verità di clamoroso non c’è più di tanto visto il periodo buio che sta attraversando Rafa Nadal. Sta di fatto, però, che Fabio Fognini è riuscito a sconfiggere colui che fino all’anno scorso era considerato dall’intero panorama tennistico come il “King of Clay”.

Già diverse settimane il ligure era riuscito nell’impresa in quel di Rio de Janeiro, arrendendosi solo in finale a un mostruoso Ferrer. Quello che è andato in scena oggi ha confermato il calo continuo di Nadal e la tenacia e fiducia di Fognini, chiamatela come volete. Il risultato finale rende comunque onore allo spagnolo di Manacor, riuscito, almeno in questo, a rimanere in partita fino all’ultimo, cedendo il match al tie-break.

AFP 539741386 S TEN MCO -

Ciò non può comunque bastare all’iberico, in vista anche di tornei sul rosso più prestigiosi, quali Madrid, Roma e non ultimo Parigi, dove la possibilità di incontrare giocatori di classifica alta aumenta notevolmente. Per Fognini questa partita è un’iniezione di fiducia in vista del proseguo del torneo e dei successivi impegni sulla medesima superficie.

A dire la verità anche lo spagnolo ha avuto la possibilità di giocarsi le sue carte, arrivando nel secondo parziale a servire per il set, ma senza successo. Allora Fabio è stato bravo a controbrekkare lo spagnolo e a decidere tutto nel tie-break. Qui, dopo essere salito 6 a 3, ha subito la rimonta di Rafa, fino al 6 pari, dove però è riuscito a mettere a segno il punto decisivo per la conquista del match. Nel primo parziale, invece, si è proseguiti on serve, fino a quando il tennista di Arma di Taggia è riuscito a guadagnare e concretizzare il set point decisivo, nel decimo game.

Ottima prova per il ligure, sperando ora in una continuità di risultati, o per lo meno di prestazioni, scacciando gli spettri del suo passato, che spesso l’hanno visto autore di exploit e successive debacle, anche all’interno dello stesso torneo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy