Tabellone maschile Wimbledon: l’analisi

Tabellone maschile Wimbledon: l’analisi

E’ finalmente uscito il tabellone di Wimbledon 2015. Federer pesca Dzumhur al primo turno e potrebbe affrontare Nadal in semifinale; più difficile l’esordio per Novak Djokovic ed Andy Murray, impegnati rispettivamente con Kohlschreiber e Kukushkin. Ok Fognini e Seppi, l’uno incontrerà l’americano Smyczek e l’altro il britannico Klein; più sfortunati Bolelli e Lorenzi: per il bolognese subito Nishikori, per il toscano il ceco Vesely.

Per quanto riguarda la parte alta è tutto tranne che semplice l’esordio per il numero uno del seeding Novak Djokovic, che sarà impegnato contro Philipp Kohlschreiber, il tedesco molto propenso a giocare sull’erba e che vuole riscattarsi dopo l’uscita di scena al primo turno ad Halle. Il serbo agli ottavi potrebbe incontrare Kevin Anderson, molto in forma in questo periodo: finale ai Queen’s e grande condizione messa in mostra su erba, soprattutto al servizio. In mezzo ci sono i possibili ostacoli Hewitt, Tomic, Kokkinakis, Leo Mayer e Janowicz.

Tutto facile – almeno si spera – nei primi due turni per Marin Cilic: per lui Moriya nel primo e uno tra Haider-Maurer e Berankis nel secondo. La superficie londinese si sposa perfettamente con il suo gioco molto potente e all’orizzonte c’è un’interessante scontro con Long John Isner. Nella stessa parte di tabellone il nostro Simone Bolelli, che affronterà Kei Nishikori al primo turno, provando a vendicare la sconfitta dello scorso anno.

Novak Djokovic Wimbledon

Appena sotto, c’è il rinato Stan Wawrinka che si presenta da campione del Roland Garros in carica: senza troppi problemi Stan The Man dovrebbe superare Joao Sousa prima di imbattersi in uno fra Estrella Burgos e Becker. Ricordiamo che per lo svizzero ci sono i quarti di finale dello scorso anno da difendere, e questo potrebbe essere l’anno giusto per stupire nell’unico Slam che non l’ha mai visto raggiungere le semifinali. Possibile terzo turno con Thiem, e ottavo con Goffin.

Tutt’altro che semplice sarà il cammino di Grigor Dimitrov, che stupì tutti lo scorso anno con la semifinale raggiunta dopo la strepitosa vittoria sul beniamino di casa Andy Murray. Tanti punti da difendere per il bulgaro, che dopo Delbonis al primo turno, potrebbe vedersela con Richard Gasquet al terzo e Milos Raonic agli ottavi, anch’egli semifinalista la scorsa edizione. Nella stessa parte ci sarà anche Tommy Haas con quella che probabilmente sarà l’ultima apparizione a Wimbledon: per lui c’è il serbo Lajovic.

Dimitrov_WM13-021_(9482641359)

Ed ecco che arriviamo alla parte bassa, quella di Federer, Nadal e Murray: il maiorchino se la vedrà con Thomaz Bellucci al primo turno, prima di imbattersi in uno fra Dustin Brown e Lu. Potrebbe addirittura incontrare Fabio Fognini agli ottavi, sempre se il nostro numero 2 riuscirà ad imporsi su Smyczek e uno tra Pospisil e Millot prima, e su Ferrer poi. Ferru sarà impegnato in un primo turno in cui si troverà tutto il tifo contro: James Ward sarà il suo avversario e, se gioca la partita della vita, potrebbe metterlo in seria difficoltà su questa superficie.

Sulla strada di Jo-Wilfried Tsonga c’è l’esperto erbaiolo Gilles Muller, che in questo 2015 ha espresso il miglior tennis della sua carriera, e il vulcanico Dolgopolov, un osso duro per tutti nel circuito. Il possibile ottavo di finale con Andreas Seppi ha molto fascino, ma per l’altoatesino ci sarà l’incognita Klein, britannico, che sarà sostenuto dal pubblico, e, prima del grande ostacolo Andy Murray, uno tra Coric e Stakhovsky. Lo scozzese invece avrà un primo turno non semplicissimo contro il kazako Kukushkin. Viene da dire che questa parte del tabellone sia, forse, la più equilibrata.

nadal-kyrgios-wimbledon

Più in basso troviamo Tomas Berdych, impegnato contro Chardy. Altri due francesi sulla strada del ceco: Gael Monfils e Gilles Simon. Difficilissimo andare avanti senza difficoltà, considerando che potrebbero esserci anche Garcia-Lopez, Gulbis e Mannarino, l’ennesimo francese.

Il re di Wimbledon Roger Federer avrà un cammino piuttosto soft: il bosniaco Dzumhur, già battuto al Roland Garros, al primo turno, per poi affrontare uno tra Querrey e Sijsling al secondo. All’orizzonte c’è un terzo turno molto bello contro Jack Sock, che ha stupito a Roma e al Roland Garros, prima di affrontare, con tutta probabilità, uno tra Bautista Agut e Feliciano Lopez.

Ecco i possibili quarti di finale, seguendo l’orientamento del tabellone:

Djokovic – Cilic/Nishikori
Wawrinka – Dimitrov/Raonic
Rafael Nadal – Andy Murray
Tomas Berdych – Roger Federer

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy