Thanasi Kokkinakis, tra talento e sfortuna

Thanasi Kokkinakis, tra talento e sfortuna

In una carriera finora marcata da infortuni e operazioni, Thanasi Kokkinakis cercherà di vendere cara la pelle contro Roger Federer a Miami.

di Andrea Lombardo

Nonostante abbia solo 21 anni, la carriera di Thanasi Kokkinakis è già stata ben più complessa di quella di molti altri suoi colleghi. Da anni si parla dell’australiano di origini greche come promessa del tennis, ma la sfortuna ha voluto che Kokkinakis si infortunasse alla spalla. Ciò che più ha dato fastidio al 21enne di Adelaide non è stato il problema fisico in sé ma ciò che lo ha causato: ricorrere in maniera eccessiva ai pesi per non sfigurare nelle canottiere Nike.

Pensare che tutto ciò abbia causato i problemi che ancora oggi si porta dietro deve essere difficile da digerire. Adesso, però, Thanasi può scrollarsi di dosso la pressione causata dalle aspettative che gli australiani avevano riposto su di lui. Dopo le difficoltà che ha superato, nessuno pretende che Kokkinakis diventi il nuovo numero uno.

thompson-kokkinakis-brisbane-title-2017

È qui che la spensieratezza di un 21enne che ama giocare alla Play Station può entrare in ballo: avere finalmente la possibilità di giocare ad alti livelli in uno dei campi più grandi del mondo, a Miami, contro uno dei giocatori che ha riscritto la storia di questo sport, Roger Federer. 

Kokkinakis, numero 175 del ranking, ha ricevuto una wild card nelle qualificazioni di Miami. Dopo aver superato piuttosto agevolmente il tabellone cadetto, ha annientato al primo turno un altro qualificato, Calvin Hemery, regalandosi Roger Federer al secondo turno.

Se consideriamo esclusivamente la possibilità di vincere punti per scalare il ranking (cosa che serve all’australiano), è ovvio che avrebbe sicuramente preferito qualsiasi altro giocatore. Se consideriamo l’altra faccia della medaglia, Kokkinakis ha la possibilità di giocare contro il numero uno del mondo, vincitore degli Australian Open e attuale numero uno del mondo. Nessuno si aspetta una vittoria, anche se Federer non è apparso nelle migliori condizioni negli ultimi match giocati a Indian Wells, ma potrà sicuramente essere protagonista di un match avvincente giocato senza alcuna pressione. Dopo tanta sfortuna, magari gli dei del tennis per una volta saranno cordiali nei confronti di Thanasi Kokkinakis.

 

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Romeo Chierici - 6 mesi fa

    Paolo Iemmi giocatori di telanto ma sfortunati causa infortuni usano la Pure Strike

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cristiano Guardo - 6 mesi fa

    Ciao Antonio! Sempre ottimismo al top con Roger… !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonio Di Giovanni - 6 mesi fa

      Vero!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Antonio Di Giovanni - 6 mesi fa

      Ciao Cristiano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonio Di Giovanni - 6 mesi fa

    Tempo 50 minuti e sarà sotto la doccia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy