Tomas Berdych: “Sarebbe triste se i giocatori più anziani dominassero tutto il tempo”

Tomas Berdych: “Sarebbe triste se i giocatori più anziani dominassero tutto il tempo”

Tomas Berdych potrebbe essere uno dei giocatori da tenere d’occhio nel 2018. Il ceco si avvicina alla nuova stagione con motivazione e ambizione, dopo un 2017 difficile, dove ha comunque ottenuto un grande risultato in un Grande Slam, la semifinale di Wimbledon.

di Franco Campagna

Berdych ha perso contro Jan-Lennard Struff in tre set a Doha martedì, ma la stagione è appena iniziata e lui è disposto a migliorare. Durante una conferenza telefonica durante l’evento del Qatar, gli hanno chiesto se l’era dei Fab Fours è finita, Berdych ha risposto: “Bene, penso che lo sapremo fra un po’ di tempo da come andrà la stagione. Voglio dire, è difficile da sapere già adesso. Ma sì, penso che sia molto probabile. Non sto dicendo che sia finita, ma penso che sia la natura, il processo del tempo e dello sport, dopo aver visto quei giocatori essere sempre tra i primi 4 per tantissimo tempo.

L’ORA DEL RICAMBIO – “Voglio dire, è assolutamente normale che saranno nella storia di questo sport. E penso che lo saranno sempre. Quindi è stato davvero eccezionale. Penso che le persone siano troppo ben abituate , e che diranno sempre i nomi di Roger, Rafa, Nole, Andy, e non possiamo dimenticare che Stan ha vinto anche tre Slam. I ragazzi hanno ottenuto grandi risultati riuscendo ad essere continui per così tanti anni. Penso di potermi contare anche io con loro. Ma così stanno le cose. Penso che sarebbe molto triste se continuassimo a dominare per tutto il tempo e non ci sarebbero altri giovani ragazzi in arrivo. Penso che siamo appena arrivati al momento in cui alcuni giovani hanno raggiunto un livello abbastanza alto per essere competitivi per avere la possibilità di vincere uno Slam. E penso che sarà un anno molto interessante per noi “. Parlando delle sue possibilità nei Majors, Berdych ha aggiunto: “Ho fatto parte dei favoriti alla vittoria per molto tempo. Sai, ci ho provato duramente, mi sono avvicinato molto. Sfortunatamente, il risultato non è ancora arrivato. Ma è difficile parlare delle mie sensazioni adesso, da quando la mia classifica è scesa un po’ non so se ora mi sento in fiducia. In realtà non dovrebbe essere così, come quando ero in top 10″.

tomas-berdych-2201

SPORT NON SOLO COME DIVERTIMENTO – “Quando ero al numero 4 del mondo, probabilmente sarebbe stato quello il momento migliore per me di parlare di vincere uno Slam e di essere uno di loro. Ma penso che questa sia la bellezza del nostro sport, non importa dove ti trovi in classifica, hai ancora una grande possibilità. Riguarda quel giorno particolare, e da quel giorno, puoi creare una grande settimana. Da una settimana fantastica, puoi farne due ed è proprio quello che stai cercando di fare. Ad essere onesti, questo è l’unico motivo per cui sono ancora nel circuito a competere. Non devo più giocare solo perché amo lo sport“, ha detto Berdych, che ha guadagnato finora 28 milioni di dollari come montepremi in carriera. “Se guardo a quello che ho fatto in passato sento che ho ancora una possibilità. Ecco perché voglio ancora competere. Voglio sfidare me stesso contro i giovani ragazzi, e quelli come me che sono nel tour da molto tempo e che si divertono ancora a giocare. “

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enzo Chiarolanza - 10 mesi fa

    lunga vita al RE e a NADAL

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniela Bertuola - 10 mesi fa

    Comunque anche tu fai parte della vecchia generazione !!non sei mica tanto giovane per il tennis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mirko Cappilati - 10 mesi fa

    Pensare che la nuova generazione e un giocatore dal nome di ROGER e NADAL di quasi 37 anni e 31 anni che fanno ancora ammirare questo sport per le loro sfide si capisce tutto.loro saranno il tennis.gli altri solo dei giocatori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Manuela Cesari - 10 mesi fa

    Un pochino di invidia eh tomas ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mirko Cappilati - 10 mesi fa

    Sarebbe triste se non ci fossero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy