Toni Nadal: “Mi ha sorpreso il livello di Rafa in Coppa Davis”

Toni Nadal: “Mi ha sorpreso il livello di Rafa in Coppa Davis”

Alla presentazione del torneo WTA di Maiorca, Toni Nadal parla del nipote e di quanta importanza abbia la Coppa Davis per il tennis

di Jonathan Zucchetti, @J_Zucchetti

Toni Nadal, nonostante il distacco professionale dall’amato nipote, rimane una delle voci più influenti ed ascoltate del panorama tennistico. Alla presentazione del “WTA International Mallorca Open 2018”, a cui ha partecipato anche Angelique Kerber, l’allenatore più famoso di Spagna ha parlato della prestazione di Rafa in Coppa Davis e di altri argomenti scottanti.

Mi ha sorpreso il livello tennistico che ha mostrato. Non lo ho seguito molto negli allenamenti- dice riferendosi al nipote- ma da quel che so si è preso una lunga pausa, dopo della quale non si è allenato molto. Ha vinto in maniera netta contro un gran giocatore quale è Alexander Zverev, che aveva già dimostrato di giocare bene sulla terra vincendo il titolo di Roma lo scorso anno”, ha detto un Toni Nadal molto concentrato anche a livello tecnico per quanto riguarda il proprio pupillo. “Deve fare qualche aggiustamento, ma è normale dopo tanto tempo fuori dalle competizioni. Nonostante questo, il livello che ha dimostrato fa ben pensare per la stagione sulla terra battuta”.

L’ex allenatore di Rafa Nadal ha poi parlato dell’organizzazione della tappa di Coppa Davis a Valencia, e di cosa questa competizione significhi per il tennis: “Si sono molto esposti per questa competizione ed hanno fatto bene, con la “Plaza de toros” riempita tutti e tre i giorni e un grande ambiente. Adoro questo formato, e questa competizione mi ha fatto vivere le emozioni più forti della mia vita. Sono cosciente, però, che non sia molto comodo per i giocatori, e bisognerebbe trovare una soluzione“, ha detto il direttore di un torneo WTA che si sta affermando sempre di più in un calendario pieno di competitività.

L’evento si terrà tra il 18 e il 24 giugno su campi in erba e sarà presente anche la tedesca Angelique Kerber. “Dobbiamo consolidare il torneo, e fare in modo che sia conosciuto dalla gente del posto. E’ una cosa molto positiva avere un torneo del genere, per il tennis spagnolo, e poter contare su giocatrici come Angelique Kerber o Carla Suarez in questa edizione è ancora meglio”.

Fonte: puntodebreak.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy