Toni Nadal: “Se saremo fortunati con il tabellone, possiamo migliorare passo dopo passo”

Toni Nadal: “Se saremo fortunati con il tabellone, possiamo migliorare passo dopo passo”

Lo zio ed allenatore di Rafa Nadal dice che lo ha visto allenarsi bene con Murray a Mallorca, ma è ancora cauto su come andrà il torneo olimpico.

Ci sono ancora moltissimi dubbi sulla partecipazione di Rafa Nadal ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Il non partecipare al torneo di Toronto e certe notizie sconfortanti sulla situazione del suo polso hanno fatto presagire il peggio.

A portare un po’ di ottimismo c’ha pensato lo zio, Toni Nadal. Non è al settimo cielo, ma nemmeno scarta l’idea che il nipote sia pronto a giocare le tre prove in cui è iscritto a Rio (singolo, doppio e doppio misto).

Era una notizia già sentita quella per cui, dati i dubbi sullo stato del polso sinistro, Nadal avrebbe potuto cancellarsi dal singolo e giocare solo i doppi. Nadal è riuscito a migliorare a poco a poco, e ora nutre la speranza che l’oro di Pechino 2008 possa essere triplicato ai giochi di quest’anno. “Abbiamo intensificato gli allenamenti per essere pronti già al primo turno“, ha detto l’allenatore di tutta la vita di Rafa. “Allenarsi con Andy Murray è stato molto difficile all’inizio, tenendo conto che è un top player. Però siamo contenti. Le cose sono andate per il verso giusto“, aggiunge Toni.

Bisogna ricordare che Rafa Nadal sarà anche portabandiera olimpico per la delegazione spagnola a Rio. Quindi, la sua presenza è davvero importante per tutto il mondo sportivo spagnolo. Toni dice che proveranno la situazione del polso direttamente allenandosi a Rio, e poi decideranno che fare.

rafa-nadal-lesion-muneca

“Ci alleneremo con tennisti di massimo livello quando arriveremo a Rio e vedremo come risponde Rafael alle esigenze della competizione”, annuncia Toni. “Ci sono molti dubbi sul suo gioco. Cioè, è una cosa normale. Sono gli stessi interrogativi a cui abbiamo dovuto rispondere tornando da un infortunio. Andare avanti nel torneo olimpico non è facile, ma se abbiamo fortuna con il sorteggio, possiamo migliorare passo dopo passo“, considera.

Anche David Ferrer ha espresso la sua opinione su Nadal:”La situazione è molto delicata, e non è mai facile tornare dopo un infortunio. Vedrà lui cosa si sente di fare”.

fonte: punto de break

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy